lunedì 17 febbraio 2020

COME UTILIZZARE GOOGLE VOLI PER TRACCIARE I PREZZI DEI VOLI E LE ROTTE

Come monitorare i prezzi dei voli con Google  Flights

Piuttosto che restare bloccati nello stesso ufficio tutti i giorni, alcuni impiegati preferiscono fare tre o quattro viaggi di lavoro al mese. Fortunatamente, Google Flights consente agli utenti di tenere traccia dei prezzi di un volo o di una rotta. Ecco come può essere utilizzato!

Come impostare gli avvisi di Google Voli

Puoi spendere meno, viaggiare di più e trovare alcune maxi offerte di viaggio per risparmiare tanto denaro con Google Voli.
  • Traccia i prezzi per una rotta o un volo
  • Visualizza i voli monitorati o disattiva le email
  • Ottieni approfondimenti sulle variazioni di prezzo
Cercare su Internet i prezzi di tracciamento di un volo o di una rotta può essere complicato e arduo. Grazie a Google Voli questo esercizio è diventato divertente piuttosto che un trauma da sopportare.

1] Monitorare i prezzi di una rotta o un volo


Puoi scegliere di ricevere email quando il prezzo di un volo che stai monitorando cambia in modo significativo segui questi passaggi:

Accendi il tuo PC, avvia il browser e vai su Google Voli.

Google Voli

Sulla pagina principale di Google Voli, seleziona se il volo è andata o anche ritorno, la classe di cabina e il numero di biglietti richiesti.

Scelta del volo

Al termine, scegli l'aeroporto di partenza e la destinazione.

Monitoraggio prezzi voli Google

Ora, per tenere traccia dei prezzi per questa rotta, cambia l'interruttore vicino in "Monitora prezzi" (Per tenere traccia dei prezzi per un volo specifico, scegli i tuoi voli, quindi fai clic su Monitora prezzi).

2] Visualizza i voli monitorati o disattiva le e-mail


Quindi vai di nuovo su Google Voli.

Controllo prezzi voli Google

In alto a sinistra, cerca il "Menu" e poi "Prezzi dei voli monitorati".

Ora, per vedere i voli che stai monitorando, fai clic su un percorso salvato.

Menu voli Google

Impostazioni notifica prezzi voli Google

Quindi desideri attivare o disattivare il monitoraggio delle e-mail, fai scorrere l'interruttore accanto a "Notifiche e-mail" in posizione off.
In alternativa, per interrompere il tracciamento di un percorso o di un volo, fai clic su "Rimuovi".

3] Ottieni approfondimenti sulle variazioni di prezzo


Inizierai a visualizzare una notifica in Google Voli ogni volta che,
  • I prezzi per una rotta che stai visualizzando, probabilmente saliranno.
  • La tariffa corrente per un volo scadrà presto e la nuova tariffa avrà un costo maggiore.
In questo modo, puoi evitare seccature e utilizzare Google Voli per tenere traccia dei prezzi di un volo o di una rotta aerea.

sabato 15 febbraio 2020

LE OFFERTE SCARPE NIKE DI OGGI ONLINE



Oggi vi proponiamo un post che aggiorneremo quotidianamente sulle offerte scarpe ed abbiglimento NIKE giornaliere disponibili online.
Queste promozioni sono tutte a breve scadenza e su vari articoli a marchio NIKE sia uomo che donna e soprattutto nella categoria scarpe ed abbigliamento. I coupon NIKE spesso si attivano entrando direttamente sul sito oppure ve li comunicheremo di volta in volta. Queste promozioni sono valide solo sul sito ufficiale NIKE quindi se trovate altri negozi online ed utilizzate i codici promozionali sapete sin da adesso che questi non attiveranno alcuna riduzione di prezzo nel carrello che utilizzerete per il pagamento.

Offerte e codici sconto NIKE scarpe e abbigliamento


Scarpe e regali NIKE per fasce di prezzo

Le scarpe Nike più vendute nel 2019

Scarpe Nike Air Force 1 Donna   Nike Air Force 1 Uomo   Nike Air Max Plus Uomo

13 Trucchi per aumentare la percentuale di sconto sulle scarpe NIKE

  1. Iscrivetevi sempre alle newletter NIKE
  2. Visitate sempre questa pagina per trovare le ultime promozioni NIKE
  3. Sul sito NIKE visitate spesso la pagina Outlet Uomo e Donna NIKE dedicata a sconti giornalieri su centinaia di articoli.
  4. Quando trovate l'articolo che cercavate al minor prezzo: acquistatelo subito se è scontato....domani lo troverete quasi certamente a prezzo pieno e resterete delusi!
  5. Le scarpe NIKE con misura sotto il 40 sono quelle che più spesso scendono di prezzo anche oltre il 30 percento!
  6. Gli articoli NIKE di colore giallo, rosso e arancio, sia scarpe che abbigliamento in genere, hanno un prezzo mediamente inferiore a partità di modello/articolo e con taglie S o superiori alla XXL
  7. Le scarpe da calcio NIKE sono quelle che costano meno rispetto a quelle di altri sport!
  8. Gli studenti hanno diritto ad uno sconto NIKE online fisso e permanente del 10 percento (più eventuali promozioni presenti sul sito NIKE).
  9. Le scarpe NIKE categoria Lifestyle è la più numerosa di articoli scontati.
  10. Tutti gli articoli NIKE in promozione online usufruiscono del reso gratuito fino a 60 giorni dopo averli ricevuti.
  11. Visita frequentemente la pagina del calendario presentazione dei nuovi modelli di Sneakers NIKE: spesso soo modelli che sono prodotti in pochissime pezzi e chi arriva per primo li acquista ad un prezzo molto inferiore rispetto a quando non saranno più disponibili per la vendita ufficiale NIKE
  12. La scarpa NIKE più costosa attualmente sono Air VaporMax FlyKnit Gaiter ISPA che costano 277 €!!
  13. La scarpa NIKE che costa meno tra tutte le categorie e modelli sono le Slider - Uomo Nike Kawa Shower

venerdì 14 febbraio 2020

COME VEDERE CON QUALI ACCOUNT INSTAGRAM NON INTERAGISCO MAI

Come vedere con quali account Instagram non interagisci mai

Se non stai attento, è molto facile e veloce seguire centinaia di account su Instagram. Per semplificare la ricerca degli account da non seguire, il social network ha aggiunto gli elenchi "Meno interagito con" e "Più mostrati nei feed" all'interno delle sue app per iPhone e Android. Usa queste due funzioni per ripulire il tuo profilo.

Inizia aprendo l'app di Instagram sul tuo smartphone. Se non riesci a trovare l'app sulla schermata iniziale del tuo iPhone, prova a utilizzare la ricerca Spotlight integrata di Apple. Gli utenti Android che hanno difficoltà possono trovare Instagram nel cassetto delle app o utilizzando la barra di ricerca.

Più mostrati nei feed Instagram

Quindi, tocca l'avatar del tuo account nell'angolo in basso a destra dell'app dei social media.

Avatar Instagram

Seleziona l'opzione "Seguiti" che si trova nella parte superiore del tuo profilo.

Opzione seguiti Instagram

Ora dovresti vedere una nuova sezione "Categorie" sopra l'elenco degli account che stai seguendo. Tocca "Meno interagito con" o "Più mostrati nel feed".

meno mostrati nei feed Instagram

La scelta dell'opzione "Meno interagito con" carica un nuovo elenco che mostra gli account con cui hai avuto il minor numero di interazioni negli ultimi 90 giorni. Instagram utilizza la frequenza con cui ti piacciono i post dell'account e reagisce con le loro storie per generare questi dati.

Utenti con cui ho interagito Instagram

Troverai un elenco molto simile se hai selezionato l'opzione "I più mostrati nei feed".

I più mostrati nei feed Instagram

Come vedere tutti i dati che Instagram ha su di te

Come vedere tutti i dati che Instagram ha su di me

Instagram è il posto dove condividere le tue foto e, proprio come la maggior parte dei social network, tiene d'occhio alcune cose strane e meravigliose che ci riguardano. Ti sei mai chiesto di che tipo di cose tiene traccia? Ecco come vedere tutto.

La maggior parte dei social network raccoglie dati sui nostri comportamenti in rete; questi dati li aiutano a personalizzare la nostra esperienza di "navigazione" in base alle nostre esigenze. Le cronologie delle ricerche consentono loro di offrire post che è più probabile che desideriamo visualizzare ed anche affinare gli annunci in modo da vedere solo quelli con cui è più probabile che interagiamo. Non è necessariamente una cosa negativa, e la cosa più interessante è quando guardiamo dietro a questo sipario. Dopotutto, non capita spesso che questo tipo di dati sia così facilmente disponibile.

Instagram consente di vedere tutti i dati che ha raccolto su di te ed è tutto archiviato in un unico posto. I dati che vogliamo vedere e che Instagram ha su di noi sono proprio all'interno della app che utilizziamo ed è proprio li che dobbiamo cercare.

Come vedere tutti i nostri dati raccolti da Instagram

Per iniziare, vai a quello che Instagram chiama Access Tool: Instagram in realtà non rende semplice la ricerca di quella pagina. Potrebbe essere necessario inserire le credenziali di Instagram per continuare.

Access tool Instagram

La pagina successiva che vedrai mostra tutti i tipi di informazioni a partire dalla data in cui ti sei iscritto a Instagram. Fai clic su una voce per visualizzare ulteriori informazioni su qualcosa di specifico, come la cronologia delle ricerche di Instagram.

Cronologia di ricerca Instagram

Quì troverai molte informazioni delle quali alcune piuttosto sorprendenti. Ad esempio, hai mai risposto a una domanda in una storia di Instagram? Che ne dici di uno di quei cursori Emoji? Instagram ricorda entrambi e ti mostrerà quando lo hai fatto, così come la persona con cui hai interagito con la storia.

Cronologia uso emoji Instagram

Altre informazioni interessanti includono tutti i sondaggi con cui hai interagito e tutti gli hashtag che segui. Se hai mai cambiato il tuo nome o il tuo nome utente, anche questo è tutto registrato.

Cronologia sondaggi Instagram

Forse il più interessante di tutti è quello di poter vedere quali annunci Instagram ti sta mostrando in base a ciò che crede siano i tuoi interessi.

Annunci mostrati Instagram

È davvero sorprendente, vero? Ora che conosci tutte le informazioni che Instagram ha su di te, potresti considerare di eliminare completamente il tuo account Instagram se ti disturba.

Potrebbe anche interessarti:



sabato 8 febbraio 2020

COME DISABILITARE LE ANTEPRIME AUTOPLAY DI NETFLIX

Come disabilitare le anteprime di riproduzione automatica di Netflix

Le anteprime di riproduzione automatica di Netflix sono una delle sue caratteristiche più fastidiose. Mentre navighi su Netflix alla ricerca di qualcosa da guardare, sei spesso colpito da video e audio. Adesso Netflix ci consente finalmente di disabilitare queste anteprime in modo da poter navigare in tutta tranquillità.

Per accedere a questa opzione, vai sul sito Web di Netflix in un browser web. Questa opzione è disponibile solo tramite un browser Web, ma si applica a tutti i tuoi dispositivi dopo averla modificata.

Accedi al tuo account Netflix, passa con il mouse sull'icona del profilo nell'angolo in alto a destra della pagina e fai clic su "Account".

Accesso account Netflix

Cerca il nome del tuo profilo in Il mio profilo e fai clic su "Impostazioni di riproduzione".

Impostazioni di riproduzione Netflix

Deseleziona l'opzione "Anteprima automatica durante la navigazione su tutti i dispositivi" e fai clic su "Salva" per salvare le modifiche.

Anteprima automatica durante la navigazione su tutti i dispositivi Netflix

Se non ti piace la riproduzione automatica in generale, puoi anche disabilitare l'opzione "Riproduzione automatica della prossima puntata di una serie su tutti i dispositivi". Netflix non inizierà automaticamente a riprodurre il prossimo episodio quando finisci di guardarne uno.

Le impostazioni di riproduzione sono specifiche per ciascun profilo. Pertanto, se sul tuo account sono presenti più profili per persone diverse e desideri disabilitare le anteprime di riproduzione automatica per tutti, dovrai ripetere questa procedura per ciascun profilo.

Potrebbe anche interessarti:



venerdì 7 febbraio 2020

COME ABILITARE E UTILIZZARE LA CONDIVISIONE APPUNTI IN GOOGLE CHROME

Come abilitare e utilizzare la condivisione degli Appunti in Google Chrome

Proprio come altre funzioni di Google Chrome, puoi utilizzare un flag nascosto simile per evidenziare e copiare il testo negli Appunti di un altro dispositivo. Ecco come puoi abilitare la condivisione degli appunti su tutti i dispositivi in Chrome.

Come funziona la condivisione degli Appunti

Dopo aver abilitato Chrome Flags, troverai una nuova opzione "Copy to your device" (copia sul tuo dispositivo) quando fai clic con il pulsante destro del mouse sul testo evidenziato su una pagina web. Elencherà tutti i dispositivi con il flag abilitato a cui hai effettuato l'accesso con il tuo account Google, su Windows, macOS, Linux, Chrome OS e Android. Seleziona un dispositivo per inviare il testo direttamente ai suoi appunti.

Come tutte le bandiere (flag) in Chrome, questa è una funzione che è ancora in fase sperimentale. Può essere attivata o disattivata dalla pagina Chrome Flags in qualsiasi momento. Google potrebbe presto rilasciarlo definitivamente come una funzionalità stabile e sempre attiva in futuro. Tuttavia, la funzione beta è ora disponibile nella versione stabile di Google Chrome 79.

Come abilitare la condivisione degli Appunti

Questa funzione nascosta è disponibile come flag. Per trovarlo, apri una nuova scheda, incolla chrome: // flags nella Omnibox di Chrome e premi il tasto Invio. Cerca "Clipboard" (Appunti) nella casella di ricerca.

Appunti Google Chrome

Vedrai tre flags separate. Ogni flag gestisce una parte diversa di questa funzione e deve essere abilitata per funzionare correttamente.
Selezione appunti Google Chrome

Nota: su Android vedrai solo i flag “Abilita dispositivo ricevente per gestire la funzione Appunti condivisi” e “Abilita segnali di funzione Appunti condivisi da gestire”.

Al termine, fai clic sul pulsante "Relaunch" (Riavvia) per riavviare il browser Chrome con i flag abilitati.

Riavvio Appunti Chrome

Ripeti questo procedimento su tutti i dispositivi nei quali utilizzi Chrome come browser e desideri copiare il testo negli Appunti del dispositivo (telefono, tablet, laptop, ecc...).

Come copiare il testo tra i dispositivi

Dopo aver abilitato i flag e riavviato il tuo browser web, sarai in grado di accedere alla funzione dal menu contestuale del tasto destro.

Evidenzia del testo da una pagina Web e fai clic con il tasto destro su di esso per visualizzare il menu di scelta rapida. Fai clic su "Copia sui tuoi dispositivi" e scegli un dispositivo dall'elenco - potresti copiare degli appunti dal PC di casa al telefono o viceversa.

copiare appunti dal PC desktop al telefono

Vedrai una piccola notifica in Omnibox quando invii del testo all'altro dispositivo.

notifica chrome invio appunti

Una notifica apparirà anche sull'altro dispositivo.

notifica copia trasferimento appunti su dispositivo chrome

Dopo aver copiato il testo copiato sul dispositivo, fai clic con il pulsante destro del mouse o premi a lungo su Android e scegli "Incolla" come faresti con qualsiasi altra cosa negli Appunti.

Se non vedi uno dei tuoi dispositivi nell'elenco, assicurati che stia eseguendo l'ultima versione di Google Chrome con questi flag abilitati e che tu abbia eseguito l'accesso allo stesso account Google su tutti i tuoi dispositivi (ovviamente).

Altre funzioni sono disponibili anche tramite Chrome Flags. Abbiamo messo insieme un elenco dei migliori flag di Chrome per consentire una migliore navigazione che puoi consultare.

Potrebbe anche interessarti:


lunedì 3 febbraio 2020

PERCHÈ NEW YORK È CHIAMATA THE BIG APPLE - LA GRANDE MELA?

Perchè New York è chiamata la Grande Mela o the Big Apple

New York City non è sempre stata chiamata la Grande Mela. (Del resto, non ha nemmeno sempre avuto il nome New York City) "The Big Apple"Ma sembra però uno strano soprannome per una metropoli che non è particolarmente conosciuta per i suoi frutteti. Da dove viene quindi questo soprannome?

Fate le vostre puntate!

Negli anni 1920, c'era un reporter del New York Morning Telegraph che si occupava di corse di cavalli, di nome John Fitz Gerald (a volte scritto FitzGerald). Mentre c'erano diversi brani famosi a New York City, alcuni dei migliori cavalli da corsa provenivano dalla zona di New Orleans. Fitz Gerald ha sentito da fonti sicure riferirsi alle gare di New York e al loro prestigio e dei premi in denaro, come la grande mela delle corse dei cavalli. Fitz Gerald ha trovato il termine apt e ha iniziato a usarlo regolarmente nei suoi articoli sulle corse dei cavalli.

Jazz It Up

Il termine Big Apple è decollato al di fuori dei circoli ippici, con i musicisti jazz - specialmente quelli di Harlem - che hanno chiamato la città con quel soprannome. Aveva lo stesso significato per i musicisti che aveva per gli amanti dell'ippica: c'erano molti piccoli locali e jazz club in tutta l'America che potevano essere le piccole mele, ma la fama e la fortuna che si potevano trovare a New York erano la grande Mela.

Negli anni 30, c'era un club ad Harlem chiamato "The Big Apple". In questa clip di YouTube del 1937, il ballo della Big Apple sembra estenuante ed estremamente divertente da fare:

Mentre il verme gira

Negli anni 50, il soprannome si era quasi estinto. Il crimine era al culmine e la gente era al verde. New York non era proprio una mela lucente e brillante che attirava le persone fuori città a venire a fare una visita.

Così il Convention and Visitors Bureau di New York, sotto la guida di Charles Gillett, iniziò una campagna pubblicitaria per rivitalizzare la reputazione della città come The Big Apple. Gillett era un fan del jazz e associava il nome a quella promessa di glamour. La campagna ha funzionato e la città ha abbracciato il soprannome da allora.

COME FALSARE LA POSIZIONE GPS DEL TELEFONO

Come falsare la posizione del GPS del telefono

La funzionalità GPS su dispositivi mobili è fondamentale per le app basate sulla posizione, come quelle pensate per scopi meteorologici o di mappatura. A volte, tuttavia, questo tipo di tracciamento telefonico può essere scomodo o addirittura opprimente. Che tu sia un adolescente che cerca di nascondersi dai tuoi genitori o, più seriamente, qualcuno con un altro significativo abusivo che li tiene ossessivamente sotto controllo, ci sono modi per ingannare le funzionalità di localizzazione sul tuo telefono.

Hai però bisogno di un aiuto esterno per farlo. Indipendentemente dal fatto che utilizzi un telefono Android o un iPhone, non esiste una semplice impostazione o un pulsante che cambierà istantaneamente la tua posizione virtuale. Dovrai impegnarti un pò per trasformare il tuo inganno in realtà.


Il chip GPS nel tuo telefono deve essere il più preciso possibile e, quando è acceso, aggiorna continuamente la tua posizione trasmettendo le coordinate al sistema operativo (OS) del telefono. Il sistema operativo quindi condivide tali dati con le app che si basano sulle informazioni sulla posizione. Per ovviare a questo, dovrai ingannare queste app accettando dati GPS falsi.

Nel Google Play Store troverai molte app pensate per abilitare i falsi GPS per i dispositivi Android. Useremo Fake GPS Location - GPS Joystick come esempio.

Falsare la posizione GPS su smartphone Android

L'app è in lingua inglese ma ti spiego passo passo cosa e come fare:
  1. Vai sul Play Store di Google, quindi scarica e installa l'app denominata Fake GPS Location - GPS Joystick. (il link rosso sopra).
  2. Avvia l'app e scorri verso il basso fino alla sezione: Select an option to get started. Tocca l'opzione: Set Location.
  3. Tocca l'opzione: Click here to open the map option. Ciò consente di utilizzare una mappa per selezionare la posizione falsa in cui si desidera visualizzare il telefono. Le coordinate appariranno sulla linea Latitudine, Longitudine nel Joystick GPS.
  4. Tocca Start. Verrà visualizzata una finestra di dialogo: Draw Permission Required, che richiede di modificare un'impostazione di sistema. Tocca: Go to Settings.
  5. Tocca: Permit drawing over other apps, quindi tocca per tornare indietro.
  6. Tocca Start. Vedrai una finestra di dialogo che ti chiede di abilitare una posizione simulata.
  7. Per abilitare una posizione fittizia, dovrai scavare nelle impostazioni del tuo telefono. Tocca Go to Settings, About, e trova Build Number (in alternativa, puoi semplicemente cercare l'opzione Numero di build dal menu Impostazioni del tuo telefono). Tocca rapidamente su Build Number fino a quando non viene visualizzata una notifica che indica che stai entrando in modalità sviluppatore. Ignora eventuali notifiche sulla modalità sviluppatore.
  8. Nelle impostazioni del telefono, tocca Developer Options, quindi tocca Select mock location app. Tocca GPS Joystick. (Puoi anche cercare l'app: Select mock location app.)
  9. Nel joystick GPS, tocca Start. Puoi aprire Google Maps o un'app simile per vedere se la tua posizione è ora aggiornata. Potrebbero essere necessari alcuni momenti prima che la tua posizione falsa appaia sui telefoni di altre persone.

Falsare la posizione GPS sugli iPhone



Falsificare la posizione di un iPhone richiede uno sforzo maggiore rispetto ai dispositivi Android perché non puoi semplicemente installare un'app. Il modo più semplice è usare il tuo computer e tieni presente che funziona solo con iPhone con sistema operativo iOS 12 o precedente.
  1. Collega il tuo iPhone al computer e installa iTools sul tuo computer. iTools include uno strumento chiamato Posizione virtuale che ti consente di modificare la posizione del tuo telefono.
  2. Avvia iTools e fai clic sul pulsante: Virtual Position.
  3. Nella parte superiore della mappa, digita la posizione che desideri rendere "fake" e premi Invio.
  4. Su una mappa, vedrai la tua posizione GPS spostarsi nella posizione falsa. Fai clic su Move Here. Puoi fare clic sulla mappa per modificare la posizione, se lo desideri.
  5. Puoi uscire da iTools e disconnettere il tuo iPhone dal computer. Se il programma richiede di interrompere la simulazione della posizione, assicurati di selezionare: No.
Se vuoi solo disattivare le informazioni sulla tua posizione senza tentare di ingannare le persone pensando che sei da qualche altra parte, è abbastanza facile. Su iPhone, vai su Impostazioni> Privacy> Servizi di localizzazione. Seleziona il pulsante Servizi di localizzazione da "Attivo" a "Disattivo" per disattivare le informazioni sulla posizione. Per i telefoni Android, vai su Impostazioni> Connessioni> Posizione. Attiva o disattiva il pulsante Posizione da "Attivo" a "Disattivo" per disattivare le informazioni sulla posizione. Tieni presente che alcune app non funzioneranno correttamente se le informazioni sulla posizione sono disattivate.

domenica 2 febbraio 2020

CHE COS'È UNA TV MINI-LED E QUALE ACQUISTARE?

Che cos'è una TV mini-LED e perché ne vorresti una?

I display mini-LED stanno arrivando sul mercato e hanno un prezzo accessibile. Questa nuova tecnologia offre più zone di oscuramento locali per ottenere neri più profondi e miglior contrasto. Tagliamo il gergo.

Perchè il mini-LED e migliore rispetto al TV LED tradizionale?

La maggior parte dei modelli TV LCD moderni utilizza LED per la retroilluminazione. Quando si accende un LED attraverso un pannello LCD che mostra una scena nera o scura, le tonalità nere diventano sbiadite. Come fa quindi il pannello LCD per "bloccare" la luce a LED che brilla dietro?

Per superare questo problema, i produttori di TV si sono rivolti all'oscuramento locale. Dimmerando dei LED specifici dietro il pannello LCD, i neri appaiono più profondi e brillanti perché meno luce interferisce con l'immagine.

Il problema qui è che a causa delle dimensioni dei LED tradizionali, non possiamo inserirne molti dietro il pannello. La TV LED Samsung Serie Q64R, QLED da 65 pollici standard illuminata a LED ha 384 zone di oscuramento locale, che sono essenzialmente LED individuali.
Samsung TV QLED 2020
Nuova tecnologia Quantum Dot di Samsung dona ai QLED colori realistici con il 100% di volume colore. Regolate con meticolosa precisione, le nano particelle Quantum Dot Samsung, fino a 33 milioni di pixel,trasformano la luce in oltre un miliardo di colori.
In confronto, il mini-LED NanoLed serie 8 di LG di dimensioni comparabili ha circa 1.000 zone di attenuazione locali e decine di migliaia di micro-LED. Ciò si traduce in neri più profondi e scene scure meno sbiadite poiché le aree dimmerabili sono molto più piccole e offrono un controllo molto più granulare sull'immagine.

Ciò rende la tecnologia mini-LED un grande divario tra i tradizionali display a LED e display OLED o micro-LED, a un prezzo competitivo per l'avvio.

Mini-LED vs. Micro-LED: qual è la differenza?

I micro-LED sono persino più piccoli dei mini-LED, con ogni micro-LED posizionato in un pixel. Samsung, che si è allontanato dal mini-LED a favore del micro-LED, utilizza tre piccoli LED per pixel nei suoi attuali display a micro-LED. Ciò significa che ogni pixel può essere attivato o disattivato singolarmente e visualizzare un colore diverso rispetto al pixel accanto ad esso.

TV mini led a 75 poillici

In definitiva, questo fornisce il gold standard in termini di rapporto di contrasto e controllo del colore. Lo svantaggio è che i display micro-LED sono ancora molto costosi da produrre. Una TV micro-LED 4K richiede 25 milioni di micro-LED e il processo di produzione non è semplice. Ciò significa che la tecnologia non è ancora praticabile a causa dei costi associati alla produzione.

Ciò potrebbe presto cambiare: la società di ricerche di mercato IHS Markit prevede un drastico calo dei costi di produzione di pannelli micro-LED che dovrebbe portare a circa 15,5 milioni di schermi spediti ogni anno entro il 2026 (rispetto a solo 1.000 nel 2019). Quel numero non include solo TV ma smartphone, dispositivi indossabili e altri dispositivi.

L'OLED (diodo organico a emissione di luce) è una tecnologia di visualizzazione simile al micro-LED in quanto consente a ciascun pixel di emettere la propria luce. Questo è il motivo per cui i display OLED offrono attualmente i neri più profondi e il contrasto cromatico più nitido nel mercato consumer. Anche loro sono costosi, ma il prezzo della produzione è notevolmente diminuito dalla loro introduzione.

È possibile acquistare TV Mini-LED oggi?


Nuova tecnologia Quantum Dot di Samsung dona ai QLED colori realistici con il 100% di volume colore. Regolate con meticolosa precisione, le nano particelle Quantum Dot Samsung, fino a 33 milioni di pixel,trasformano la luce in oltre un miliardo di colori
TCL è stato il primo produttore a introdurre sul mercato i TV mini-LED con i suoi modelli Serie 8 nell'ottobre 2019. Il display da 65 "più piccolo (65Q825) ha debuttato a $ 1,999 mentre il modello più grande da 75" (75Q825) ha iniziato a $ 2,999. Entrambi sono disponibili esclusivamente tramite Best Buy con uno sconto. Al CES 2020, TCL ha annunciato che il mini-LED si farà strada anche nei suoi modelli della Serie 6.

Sebbene il più piccolo da 65" non offra enormi risparmi rispetto ai display OLED di dimensioni comparabili come LG, il modello da 75" rappresenta un valore eccellente considerando quanto sono costosi i display OLED di grandi dimensioni. L'attuale display OLED comparabile più economico su Amazon è un enorme modello LG (in vendita) per il 77 "LG B9.

TCL sembra essere l'unica azienda che ha lanciato sul mercato display che utilizzano questa tecnologia. Il mini-LED è nuovo, quindi in questo momento è difficile acquistare appositamente per un mini-LED TV. Ciò è evidente dal fatto che i mini-LED TV sono attualmente raggruppati con le normali etichette LED o QLED durante gli acquisti online.

Se desideri una TV mini-LED, per ora dovrai puntare su TCL e Samsung o tenere d'occhio altre aziende come LG che si sta avvicinando a questa nuova tecnologia. È possibile che il mini-LED rimanga un pò una scelta di nicchia al momento, dal momento che aziende come Samsung avanzano con l'adozione del micro-LED, potenziando completamente la tecnologia (come hanno fatto OLED).

Dovresti acquistare Mini-LED, OLED o QLED?


La tecnologia di visualizzazione scelta dipende da alcuni fattori primari come il prezzo, le dimensioni del pannello, la luminosità e la qualità generale dell'immagine.

Se il denaro non è un problema, i display micro-LED sono la scelta migliore. Offrono tutti i vantaggi degli OLED, con un display più luminoso e nessuna suscettibilità al burn-in dello schermo. Attualmente i primi display a micro-LED sono in vendita in questo momento su Amazon.

OLED è la prossima scelta logica. Ogni pixel in un display OLED può generare la propria luce, il che significa neri profondi, contrasto nitido e nessun effetto "alone" come si vede nei tradizionali TV LED dimmerabili. È anche costoso, ma i prezzi continuano a scendere. I pannelli OLED sono disponibili nelle dimensioni 55, 65, 77 e 88 pollici.



Mini-LED offre un'alternativa competitiva a OLED, portando alcuni dei vantaggi senza i costi associati ai pannelli di grandi dimensioni. Poiché ogni pixel non crea la sua luce, i neri profondi e il contrasto nitido non sono allo stesso livello degli OLED, ma sono molto migliorati rispetto al tradizionale LED. Per monitor più grandi, puoi risparmiare letteralmente migliaia di euro scegliendo un mini-LED. Ciò dovrebbe migliorare ulteriormente quando più modelli arriveranno sul mercato.

E poi c'è QLED, dove Q sta per Quantum Dots. In sostanza, questo è un monitor TV con piccole nanoparticelle che emettono luce, che tenta anche di imitare la tecnologia OLED. Questo è al di sotto di ciò che è possibile con mini-LED e OLED, ma QLED è in grado di produrre un'immagine più luminosa di OLED. Sono anche molto più economici dei display OLED, in particolare per i monitor di grandi dimensioni poiché sono molto più facili da produrre.

Infine, ci sono dei semplici pannelli LCD illuminati a LED, che sono tra i display più economici sul mercato. Potresti notare un oscuramento irregolare della retroilluminazione, ma i TV LCD possono essere ancora luminosi e vibranti se sei disposto a spendere un pò di più. Il nostro consiglio (per tutti i televisori) è di gurdarli di persona prima dell'acquisto, in modo da poter confrontare il pacchetto e giungere alle tue conclusioni.

Il futuro è luminoso (e molto oscuro)

Il Mini-LED è solo una delle molte tecnologie di visualizzazione che trovano piede sul mercato.
In definitiva, ci sono alcune cose da cercare quando si acquista una TV, ma non perdere di vista le cose importanti: il tuo budget e le dimensioni desiderate del pannello. E ricorda: se stai acquistando una TV principalmente per giocare, le tue priorità saranno leggermente diverse.

mercoledì 29 gennaio 2020

COME ABILITARE O DISABILITARE LE NOTIFICHE PROBLEMI USB IN WINDOWS 10

Come abilitare o disabilitare le notifiche di problemi USB in Windows 10

Windows 10 offre una funzionalità in grado di notificare ogni volta che un dispositivo USB collegato presenta problemi. Può succedere con il dispositivo USB che hai appena collegato al computer o altri dispositivi come stampanti, sistemi di archiviazione esterni e così via. Di solito succede quando il computer non è in grado di riconoscere il dispositivo. Detto questo, molte volte, questi errori sono dei falsi positivi. Può succederti anche mentre il tuo dispositivo funziona bene. Sebbene non sia raccomandato, se ricevi l'alert dell'errore troppe volte ed ogni volta che colleghi un'unità USB, allora è meglio disabilitare le notifiche di problemi USB in Windows 10. In questo post, mostreremo come è possibile disabilitare o abilitare questo inconveniente caratteristico delle USB.

Disabilitare le notifiche di problemi USB in Windows 10


Esistono due modi per disattivare le notifiche relative a problemi con l'USB:
  1. Modificare le impostazioni USB in Windows
  2. Modificare le impostazioni del registro per la chiave NotifyOnUsbErrors
Quando si utilizza il metodo del registro, è possibile esportare la chiave modificata e importarla su qualsiasi computer per applicare immediatamente la modifica. Funziona anche su Windows 10 Home.

1] Modifica impostazioni USB in Impostazioni di Windows

Abilitare notifiche USB in Windows 10

Windows 10 lo offre come impostazione nella sezione dei dispositivi. Si è abilitata di default
  • Utilizzare il collegamento WIN + I per aprire le Impostazioni di Windows 10
  • Passare a Dispositivi> USB
  • Deseleziona la casella accanto all'opzione: Avvisami se si verificano problemi durante la connessione a dispositivi USB.

2] Modifica il valore NotifyOnUsbErrors nel registro di Windows 10



NotifyOnUsbErrors è una coppia chiave-valore nel registro di Windows, che può fare lo stesso di ciò che abbiamo visto sopra nelle impostazioni. È utile quando si desidera applicarlo a più computer in remoto. Devi essere un utente amministratore per modificare le impostazioni del registro. Inoltre, assicurarsi di creare un punto di ripristino del computer prima di apportare modifiche al registro.

Apri l'Editor del Registro di sistema digitando Regedit nel prompt Esegui e premendo il tasto Invio

Regedit

Fare clic su Sì quando si riceve il prompt UAC

Nell'editor del registro, vai a:

HKEY_CURRENT_USER \ SOFTWARE \ Microsoft \ Shell \ USB

Fare clic con il tasto destro del mouse sullo spazio nel riquadro destro e crea un nuovo DWORD (32 bit)

Denominalo NotifyOnUsbErrors

Fare doppio clic per modificarlo. Impostare 1 per attivare la notifica per il problema USB e 0 (Zero) per disattivarlo.

Notifica registro

Puoi modificare il valore e verificare rapidamente lo stato selezionando Impostazioni Dispositivi> USB.

Spero che la guida sia stata facile da seguire e tu sia stato in grado di disabilitare le Notifiche di problemi USB in Windows 10. Tuttavia, tieni presente che sopprime anche i problemi reali, quindi se non vedi il dispositivo USB funzionare, abilitalo e controlla i risultati.

Potrebbe anche interessarti:


martedì 28 gennaio 2020

COME PREVENIRE OVERFLOW TESTO DELLA CELLA EXCEL

Eliminare overflow testo celle Excel

L'overflow del testo in una cella Excel - il testo che esce fuori da una cella - può interrompere l'aspetto di un foglio di calcolo perchè potrebbe apparire con il testo che straborda da una cella. Se hai un foglio di calcolo con questo problema, puoi risolvere il problema di overflow del testo in Microsoft Excel nel modo seguente.

Che cos'è l'overflow del testo in Microsoft Excel

Testo overflow Excel

Come definisce il nome, se il testo esce da una cella, si chiama overflow del testo. La larghezza predefinita di una cella potrebbe non essere sempre conforme alla larghezza dell'intero testo. La larghezza predefinita di una cella di Excel è 8,43 mm, che è minima e la maggior parte delle persone spesso ha problemi conn tale misura. Solitamente il testo in "eccesso" viene nascosto dalla cella a destra e non è accessibile per la lettura una volta terminata la modifica.

Qualunque versione di Microsoft Office tu stia utilizzando, avrai sempre lo stesso problema in ogni foglio di calcolo Excel. Inoltre, succede anche con Excel Online. Esistono diversi modi per affrontare questo problema. Tuttavia, dovresti sapere che ogni metodo ti consente di aumentare contemporaneamente la larghezza dell'intera colonna. Se ci sono dieci celle in una colonna e si tenta di aumentare la larghezza della prima cella, la stessa regola/variazione verrà applicata su tutta la colonna e non solo su una cella.

Come interrompere o nascondere l'overflow del testo in Excel

Per risolvere il problema di overflow del testo in Microsoft Excel, segui questi suggerimenti:
  1. Aumenta manualmente la larghezza di una colonna
  2. Utilizza l'opzione Larghezza colonna adattamento automatico
  3. Modifica la larghezza predefinita di una cella
Per conoscere i passaggi in dettaglio, continua a leggere.
1] Aumenta manualmente la larghezza di una colonna

Allargare manualmente celle Excel

Questo è probabilmente il modo più semplice per sbarazzarsi di questo problema. Sebbene sia un metodo di vecchia scuola, funziona perfettamente. Non importa se la larghezza di una cella deve essere di 10 mm o 100 mm, è possibile modificarla manualmente senza alcuna conoscenza e senza essere degli esperti Excel. Innanzitutto, apri il foglio di calcolo e passa il mouse sulla linea che divide le due colonne. Dovresti vedere una freccia a doppio senso. Una volta visualizzata, fai clic e tieni premuto il mouse e trascina verso il lato destro fino a che non raggiungi la larghezza della cella desiderata.

2] Utilizzare l'opzione Adatta Larghezza Colonna
Questa è un'utile opzione che ti consente di impostare automaticamente la larghezza di una colonna. Rileva la larghezza massima di una cella e la applica a tutta la colonna. Non è necessario utilizzare il metodo di trascinamento del mouse. Il vantaggio di questo trucco è che puoi aumentare la larghezza di tutte le colonne contemporaneamente. Per iniziare, seleziona tutte le colonne che devono essere modificate e fai clic sul menu Formato, che dovrebbe essere visibile nella scheda sulla destra Home. Successivamente, fai clic sull'opzione Adatta Larghezza Colonne.

Adattare larghezze delle colonne Excel

La larghezza delle celle si modificherà immediatamente.

3] Modifica della larghezza predefinita della cella / colonna

Se sai già di quale larghezza hai bisogno con precisione, puoi modificare la larghezza predefinita della colonna. Per questo, apri il menu Formato in Excel (quello aperto nell'esempio di prima) e seleziona l'opzione Larghezza predefinita. Ora devi scegliere una larghezza.

Larghezza predefinita colonna excel

Per impostazione predefinita, avremo l'unità in millimetri, che è l'unità di default di Excel. Nel caso in cui sia stato modificato in precedenza, è necessario impostare la larghezza che ci interessa.

Spero che questo semplice tutorial ti aiuti a risolvere il problema di overflow del testo in Microsoft Excel.

SUGGERIMENTO: scarica questo strumento per trovare e correggere rapidamente gli errori di Windows automaticamente:

Potrebbe anche interessarti:


lunedì 27 gennaio 2020

COME CREARE E UTILIZZARE VOCI DI GLOSSARIO IN WORD

Come creare utilizzare o eliminare voci di glossario in Word

La creazione e l'utilizzo di voci di glossario personalizzate per le frasi utilizzate di frequente è un ottimo modo per accelerare il processo di creazione del contenuto in Microsoft Word. E la buona notizia è che puoi impostare questi risparmiatori di tempo in pochi clic!

Come creare una nuova voce di glossario

Per iniziare, evidenzia il testo nel tuo documento di Word che desideri utilizzare per creare la tua nuova voce di glossario.
Evidenzia testo in Word
Premi Alt + F3 per aprire la finestra "Crea nuovo blocco predefinito". Quindi, digita una frase memorabile (entro il limite di 32 caratteri) per la voce di glossario, quindi fai clic su "OK".
Crea nuovo blocco predefinito Word
Adesso hai salvato la nuova voce di glossario.

Come utilizzare una voce di glossario

Per utilizzare la voce di glossario, posizionare il cursore nel punto in cui si desidera inserire il testo nel documento Word. Passare alla scheda "Inserisci" e fare clic sull'icona "Esplora parti rapide" nel gruppo "Testo".

Esplora parti rapide Word

Nel menu a discesa visualizzato, passa con il mouse su "Glossario".

Menù glossario Word

Viene visualizzato un elenco di voci di glossario; seleziona quella che vuoi usare. Per questo esempio, utilizzeremo la nostra voce/frase personalizzata.

Selezione parole frase dal glossario word.

Il testo viene inserito nel documento di Word.

Come eliminare una voce dal glossario

Se l'elenco di glossario sta diventando un pò lungo o hai commesso un errore quando hai creato una voce personalizzata, puoi eliminarla.

Per farlo, torna alla scheda "Inserisci" e seleziona il gruppo "Testo". Fai clic sull'icona "Esplora parti rapide", quindi passa il mouse su "Glossario".

Fai clic con il tasto destro del mouse sulla voce di glossario che si desidera eliminare. Nel menu che appare, fai clic su "Organizza ed elimina".

Come eliminare una voce dal glossario Word

Viene visualizzata la finestra "Gestione blocchi predefiniti" con la voce di glossario selezionata con il pulsante destro del mouse evidenziata.
Nella parte inferiore della finestra, fai clic su "Elimina".

Gestione blocchi predefiniti Word

Viene visualizzato un messaggio che chiede di confermare che si desidera eliminare questa voce; fai clic su "Sì".

Eliminare blocchi predefiniti Word

La voce di glossario è eliminata.

Potrebbe interessarti anche: