mercoledì 18 luglio 2018

GOOGLE NASCONDE IN ANDROID P UN'INCREDIBILE FUNZIONE DI ROTAZIONE

Google nascose un'incredibile funzione di rotazione automatica per app in Android P

Storicamente, quando si accende il telefono su un lato, lo schermo ruota. Per evitare che ciò accada, puoi bloccare l'orientamento. Ma con Android P, Google ha incluso un modo per avere il meglio da entrambi i mondi.

Questa nuova funzione, che non sembra avere un nome esatto, consente di ruotare il display su basi per app. Ma ecco il trucco: funziona solo quando il blocco della rotazione è abilitato. Ma questo è ciò che lo rende così semplicemente geniale.

Ecco come funziona. Blocca la rotazione dello schermo abbassando il tono della notifica e toccando il pulsante Rotazione automatica (il nero è spento). Ora apri un'app che sicuramente ruoterai e accenderai lo schermo.

rotazione-schermo-android-p

Un piccolo tasto di rotazione dovrebbe apparire nell'angolo della barra di navigazione: toccalo per ruotare lo schermo. Per tornare all'orientamento "normale", riaccendi il telefono. Il pulsante apparirà di nuovo e potrai ribaltarlo.

ruotare lo schermo nei dispositivi Android

Con questa funzione, puoi assicurarti che lo schermo non ruoti quando non lo desideri, ma comunque capovolgi le app specifiche nell'orientamento alternato quando necessario. Dal momento che funziona su base app, avrai il controllo sull'orientamento del display come mai prima d'ora.


Potrebbe interessarti anche:
- I migliori lettori video per Android
- Quanto sono sicuri Face ID e Touch ID
- Come utilizzare una chiavetta USB con Android
- Google lancia la chat Android contro imessage di Apple
- Come inviare una pagina web da Chrome al telefono?
- Come sapere quale modello Android ha il mio telefono
- Come utilizzare un telefono Android come un PC
- Come disattivare le notifiche Android facilmente
- Come attivare il menu nero in Android Oreo
- Come trafserire foto dal tuo telefono Android al PC
- Qual'è l'ultima versione di Android disponibile
- Come sincronizzare i contatti tra iPhone, Android e Web
- Come fa Android a conoscere la velocità Wi-Fi prima di connettersi?
- Come mettere i file di Google Drive in Accesso Rapido nella home di Android
- Come riconoscere le App Android fke presenti nell'App Store Google

martedì 17 luglio 2018

COME RESETTARE IL TUO IPHONE O IPAD ANCHE SE NON SI AVVIA

Come resettare il tuo iPhone o iPad, anche se non si avvia

Sapevi che puoi facilmente ripristinare il tuo iPhone, iPad o iPod touch alle impostazioni predefinite di fabbrica. Se si verificano problemi, anche se non si avvia, è possibile reinstallare l'intero sistema operativo iOS.

Ci sono diversi modi per farlo e li affronteremo dal più semplice al più complicato. Avrai bisogno di un PC o Mac con iTunes installato per ripristinare il sistema operativo del tuo dispositivo.

Esegui un reset di fabbrica


Il ripristino delle impostazioni standard nell'iPhone, iPad o iPod touch è l'opzione più semplice e veloce. Ripristinerà il dispositivo in una condizione "come nuova", cancellando tutte le impostazioni personali, le app e altri dati locali. Al termine, dovrai ripetere la procedura di configurazione iniziale per la prima volta. Ovviamente, tutti i dati sincronizzati sul tuo account iCloud o su un altro servizio online verranno ripristinati dopo aver effettuato nuovamente l'accesso al tuo dispositivo con le informazioni dell'utente. Se hai configurato iCloud, eseguirà automaticamente il backup dei dati delle app locali e lo ripristinerà dopo aver ripristinato il dispositivo e reinstallato le tue app.

Questo tipo di ripristino è ideale se si desidera ottenere il dispositivo in uno stato "come nuovo", specialmente se lo si vende o lo si passa solo a qualcun altro.

Per eseguire un ripristino dei dati di fabbrica, tocca l'icona dell'app Impostazioni sulla schermata principale del dispositivo. Tocca la categoria Generale in Impostazioni, quindi scorri verso il basso e tocca Ripristina. Tocca Cancella tutto il contenuto e le impostazioni e inserisci il PIN quando richiesto. Su un moderno iPhone X o iPad, il dispositivo rimuoverà la chiave di crittografia che protegge l'accesso ai dati, assicurando che non possa essere ripristinato e contrassegnando i settori di memoria come disponibili per l'uso. Questo richiederà solo pochi minuti.

Eseguire un reset di fabbrica iphone e iPad

Ripristino con iTunes

Il processo sopra riportato rimuove solo i dati personali e le app. Non reinstalla l'intero sistema operativo. Se si verificano arresti anomali o altri problemi, i file di sistema sul dispositivo potrebbero essere corrotti. Puoi risolvere questi problemi collegando il tuo dispositivo a un PC o Mac con iTunes. iTunes può scaricare il sistema operativo del dispositivo da Apple e reinstallarne una nuova copia sul dispositivo stesso, sostituendo il sistema operativo e ricominciando da capo. Questo è noto come "ripristino".

Innanzitutto, apri iTunes sul tuo computer. Assicurati di utilizzare l'ultima versione di iTunes per questo.

Successivamente, collega il tuo iPhone, iPad o iPod Touch al PC o al computer Mac con il cavo USB in dotazione. Il cavo USB è normalmente collegato al caricatore a muro: è lo stesso cavo che si utilizza per caricare. Sblocca il tuo dispositivo con il tuo PIN e tocca il pulsante Trust per affidarti al tuo computer.

Restore del dispositivo collegato al PC con iTunes

Seleziona il tuo dispositivo quando appare in iTunes e fai clic sul pulsante Ripristina. iTunes ripristinerà il tuo dispositivo con una copia pulita del sistema operativo iOS, rimuovendo tutti i tuoi file personali e altri dati e sostituendo l'intero sistema operativo.

Selezionare il dispositivo

Ripristinare dalla modalità di recupero

Se il tuo dispositivo non si avvia o il processo di ripristino standard non funziona correttamente quando lo provi da iTunes, dovrai utilizzare la modalità di ripristino per riparare il tuo dispositivo. Assicurati che iTunes sia aperto sul tuo computer prima di iniziare questo processo.

Per accedere alla modalità di ripristino, devi prima spegnere completamente il dispositivo. Premi e tieni premuto il pulsante di accensione e scorri per spegnerlo. Se il dispositivo non risponde, premere e tenere premuti contemporaneamente i pulsanti di accensione e di riduzione del volume per alcuni secondi per spegnerlo.

Quindi, collega il cavo USB del tuo dispositivo al computer. Tieni premuto il tasto Home fino a quando viene visualizzata la schermata "Connetti a iTunes": vedrai un connettore che punta a un'icona di iTunes. È ora possibile rilasciare il pulsante. Se non vedi questa schermata e il dispositivo si avvia normalmente, prova di nuovo il processo. Assicurati di tenere premuto il tasto Home fino a quando appare la schermata.

Ripristinare dalla modalità di recupero

iTunes ti informerà che è stato rilevato un dispositivo in modalità di ripristino. Fai clic sul pulsante Ripristina e iTunes ripristinerà il sistema operativo del dispositivo.

iTunes-ripristina-il-sistema-operativo-del-dispositivo

Se nessuno di questi trucchi risolve i problemi che stai riscontrando, il tuo dispositivo potrebbe avere un problema hardware. Probabilmente dovresti portarlo alla Apple e farlo aggiustare.

Potrebbe interessarti anche:
- 4 trucchi per rendere il lettore di impronte del telefono più preciso
- Le 7 migliori app di fotografia per l'iPHone
- 3D Touch iPhone le migliori funzioni nascoste che forse non conosci
- Come viaggiare sicuri con la propria attrezzatura fotografica
- Perchè alcuni smartphone usano 2 fotocamere?
- Come sincronizzare i contatti tra iPhone, Android e Web
- Come nascondere le notifiche sensibili dalla schermata di blocco dell'iPhone
- Le 6 migliori custodie rigide per l'iPhone X
- Come assicurare l'iPhone per furto e danni da cadute accidentali.
- Qual'è il migliore antivirus per l'iPhone X.
- Come inviare una pagina web da Chrome all'iPhone
- 3DTouch dell'iPhone: le migliori funzioni nascoste che forse non conosci!
- Come vedere tutte le app che ho scaricato nel mio iPhone.

lunedì 16 luglio 2018

LE 22 OFFERTE AMAZON PRIME DAY IMPERDIBILI CHE SCADONO TRA POCHE ORE

Le 20 migliori offerte Amazon Prtime Day cher scadono tra circa 36 ore

Amazon Prime Day è appena iniziato e già si presenta come un affare mega galattico per migliaia di consumatori. La caratteristica di questo giorno speciale su Amazon sta nel fatto che sono presenti delle promozioni eccezionali, esclusivamente per i clienti Amazon Prime, che possono arrivare anche a ribbassi di prezzo oltre il 70%: ma attenzione hannop durata brevissima!

Infatti tutti gli articoli prersenti nella grande vetrina di Amazon Prime Day sono a dipsonibilità limitata nel tempo. Le offerte scadono nel giro di appena 36 ore: alle 24 del 17 luglio (sempre che l'articolo che cercate non sia già stato preso da altri più velici di noi!)

9 Trucchi per non perdere le offerte


Quì di seguito alcun i accorgimenti per fare in modo di aggiudicarci l'oggetto che desideriamo e che, soprattutto, abbiamo individuato ad un prezzaccio irripetibile:
  1. Munitevi di Amazon Prime se non lo avete ancora: è gratis per 30 giorni!
  2. Quando trovate l'oggetto che cercate mettetelo subito nel carrello: il sistema lo "blocherà" per voi per 24 ore al massimo.
  3. Verificate sempre il saldo dell'account Amazon e tenetelo carico: le operazioni di pagamento saranno immediate e mon perderete tempo con eventuali dati di carte di credito da inserire!
  4. Inutile dire che il 95% degli articoli che fanno parte di Prime Day sono spediti con Amazon Prime
  5. Diffidate da sconti superiori al 70%
  6. Cercate di preferire articoli che hanno molte stelle: quindi molte vendite e ottime recensioni dai clienti.
  7. Gli articoli nelle categorie Elettronica, Casa e Cucina, Informatica e Sport e Tempo libero sono quelle con il maggior numero di oggetti in offerta su Amazon!
  8. Tutti gli articoli, nelle varie categorie, che partecipano a questo giorno speciale sono meno di 2000.
  9. Decidete in anticipo il budget massimo da destinare a questo giorno di super saldi.

Le 22 offerte da non perdere assolutamente!

  1. Rasoio Elettrico Ricaricabile Braun Series 3 ProSkin € 58,49 (-63%)
  2. Fire TV Stick | Basic Edition € 29,99 (-50%)

  3. Playstation 4 Pro B Chassis 1 TB + PS Live Card 20 € 359,99 (-15%)


  4. Braun Silk-épil 9 9/890 Epilatore con 7 Accessori € 89,99 (-49%)

  5. Aspirapolvere senza filo Dyson 227608-01 V7 Fluffy € 319,99 (-25%)
  6. Fotocamera Mirrorless Sony Alpha 6000 € 469,99 (-48%)
  7. Orologio Sportivo Garmin Fenix 5 € 369,99 (-38%)
  8. capsule caffè Lavazza, Illy, Vergnano e altri € xx.xx (fino a -50%)

  9. Offerte YI Technology

  10. Regolabarba Braun MultiGrooming Kit MGK3080 € 34,49 (-54%)
  11. 110 Tabs Finish Pastiglie Lavastoviglie Limone € 10,99 (-31%)

  12. Trapano Avvitatore a Percussione BLACK+DECKER € 64,99 (-48%)

  13. Spazzolino Elettrico Ricaricabile Oral-B € 89,99 (-57%)
  14. Asciugacapelli Professionale Silk Remington AC9096 € 24,99 (-58%)

  15. Ferro da Stiro a Caldaia Silenziosa Rowenta Silence Steam € 149,99 (-50%)

  16. Carrello Portaspesa GIMI Tris Floral € 29,99 (-55%)
  17. Asse da Stiro Foppapedretti € 85,52 (-54%)
  18. Brita MAXTRA+ Pack 12 filtri x 12 mesi € 39,00 (-28%)
  19. Bistecchiera Rowenta 6 programmi Optigrill € 99,99 (-50%)


  20. Gasatore d'Acqua Sodastream JET € 35,99 (-55%)


  21. Materasso Memory Matrimoniale modello Top Air misura € 194,00 (-15%)

  22. Braccialetto Monitoraggio Battito Cardiaco e Attività Fisica Fitbit € 84,90 (-47%)



Potrebbe interessarti anche:
- Tutti gli oggetti a 1 centesimo di euro disponibili su Amazon
- Codici scopnto da 60 € Nespresso su Amazon (sc. 30.07.2018)
- Il miglior bagaglio a mano per il check-in veloce
- Le 8 migliori sedie a sdraio per la stagione estiva
- Le migliori mini TV da tenere in cucina
- Miglior kit di riparazione smartphone ed elettronica
- Tutti gli articoli falsi su Amazon
- 9 oggetti utilissimi presenti su Amazon che credevate non esistessero!
- Come acquistare in contati senza carta di credito su Amazon
- Le migliori cuffie bluethoot su Amazon
- Come vendere i libri di testo usati su Amazon senza partita iva
- Cos'è la lista di nascita Amazon e come usarla per risparmiare
- Codici segreti Amazon per comprare sottocosto!
- 9 alternative agli Airpods su Amazon

COME ESPORTARE E FARE IL BACKUP DEI CONTATTI ANDROID MANUALMENTE

Come esportare manualmente e eseguire il backup dei contatti su Android

Android fa un ottimo lavoro nel mantenere tutti i tuoi contatti sincronizzati con il tuo account Google, quindi in teoria non dovresti mai perdere nessuno dei tuoi contatti. Detto questo, le cose a volte accadono e mantenere un backup non è mai una cattiva idea. Ecco come esportare tutti i tuoi contatti su Android.

Come esportare i contatti con l'app Contatti di Google


Se utilizzi l'app Contatti di Google, che è disponibile gratuitamente nel Play Store se non è già installata sul tuo telefono, sei solo a un paio di passi dal backup di tutti i tuoi contatti.

Avvia l'app, quindi scorri verso sinistra dal lato sinistro per aprire il menu. Tocca l'opzione "Impostazioni", quindi toccare l'opzione "Esporta" (potrebbe essere necessario scorrere verso il basso un pò per vederlo).

Come esportare i contatti con l'app Contatti di Google

Seleziona l'account che desideri esportare (se ne hai più di uno), quindi tocca il pulsante "Esporta in .VCF File".

Seleziona l'account che desideri esportare

Puoi salvare il file nella directory Download predefinita, se lo desideri, ma se sei un utente di Google Drive, apri il menu e scegli Google Drive. In questo modo hai un backup memorizzato nel cloud.

Copiare i contatti da Android su Google Drive

Come esportare i contatti nell'app Contatti Samsung

Se hai un telefono Galaxy e non hai voglia di installare un'altra app solo per esportare i contatti, anche qui è piuttosto semplice.
Vai avanti e attiva l'app Contatti. Tocca il pulsante del menu nell'angolo in alto a destra, quindi seleziona il comando "Gestisci contatti".

Come esportare i contatti nell'app Contatti Samsung

Tocca l'opzione "Importa / esporta contatti", quindi tocca il pulsante "Esporta" nella pagina successiva.

esportare contatti samsung android

Qui hai solo un'opzione per l'esportazione: Archiviazione interna (sebbene possa mostrare anche le schede SD). Ciò significa che se si desidera archiviare il backup nel cloud, sarà necessario farlo manualmente dopo. Vai avanti e tocca la tua posizione di esportazione, quindi premi il pulsante "Esporta" in basso.

opzione-esportazione-contatti-android-samsung

Il file esportato (contacts.vcf) viene salvato nella root della posizione selezionata. È possibile utilizzare l'app My Files di Samsung per trovare il file contacts.vcf. Quando lo fai, premi a lungo e poi seleziona il comando "Condividi".

condividere-contatti-salvati-android

Da lì, scegli il tuo mezzo di archiviazione cloud preferito.

archiviazione cloud Android

Potrebbe interessarti anche:
- I migliori lettori video per Android
- Quanto sono sicuri Face ID e Touch ID
- Come utilizzare una chiavetta USB con Android
- Google lancia la chat Android contro imessage di Apple
- Come inviare una pagina web da Chrome al telefono?
- Come sapere quale modello Android ha il mio telefono
- Come utilizzare un telefono Android come un PC
- Come disattivare le notifiche Android facilmente
- Come attivare il menu nero in Android Oreo
- Come trafserire foto dal tuo telefono Android al PC
- Qual'è l'ultima versione di Android disponibile
- Come sincronizzare i contatti tra iPhone, Android e Web
- Come fa Android a conoscere la velocità Wi-Fi prima di connettersi?
- Come mettere i file di Google Drive in Accesso Rapido nella home di Android
- Come riconoscere le App Android fke presenti nell'App Store Google

domenica 15 luglio 2018

COME UTILIZZARE LA NUOVA MODALITÀ DI NAVIGAZIONE IN INCOGNITO YOUTUBE PER NASCONDERE LA CRONOLOGIA

Come utilizzare la nuova modalità di navigazione in incognito di YouTube per nascondere la cronologia

Basta guardare un video casuale per far sì che gli algoritmi di YouTube inizino a mostrarti una marea di video strani che non vuoi assolutamente vedere. Fortunatamente Youtube ha appena aggiunto la modalità di navigazione in incognito, che funziona proprio come la modalità di navigazione in incognito in Chrome o Firefox. Ecco come abilitarla su Android.

Vale la pena notare che questa funzione al momento è stata lanciata solo per Android, ma nel prossimo futuro sarà quasi sicuramente disponibile per iPhone e su ogni altra piattaforma. Se non vedi ancora la funzione sul tuo telefono Android, apri il Play Store e dovresti trovare un aggiornamento per YouTube pronto per l'installazione, numero di versione 13.25.56.

Come attivare la modalità di navigazione in incognito su YouTube

Tocca il cerchio Account nell'angolo in alto a destra e nella schermata Account dovresti vedere una nuova opzione per "Attiva Incognito". È abbastanza facile. Dopo averlo fatto la prima volta, riceverai un messaggio che spiega come funziona.

Come attivare la modalità di navigazione in incognito su YouTube

o riattiva la modalità in incognito, tocca l'icona Account e ti verrà presentato un menu in basso con un'opzione per "Disattiva in incognito".

riattivare la modalità in incognito su Youtube

Questa funzione dovrebbe essere davvero eccezionale per i genitori che vogliono mettere su alcuni video per i loro figli senza che l'intera sezione consigliata di YouTube diventi improvvisamente nient'altro che Peppa Pig e Blippi.

Potrebbe interessarti anche:
- Come dichiarare i guadagni pubblicitari Youtube nella dichiarazione dei redditi.
- Come vedere i video di Youtube in sincronia con gli amici.
- Come estrarre la copertina di un video di Youtube
- Come segnalare a Google un commento o un video di Youtube.
- Perchè su Youtube ci sono spesso delle facce stupide nella copertina

GOOGLE CHROME INIZIERÀ AD USARE IL 10% IN PIÙ DI RAM CONTRO SPECTRE

Google Chrome inizia a utilizzare il 10% di RAM per difendersi da Spectre

Presto Google Chrome utilizzerà ancora più RAM, supponendo che sia persino possibile utilizzare più di quanto non faccia già. Ciò è dovuto alla nuova funzione di isolamento del sito di Chrome 67 per la protezione da Spectre.

Spectre, per coloro che hanno dimenticato, è un difetto di progettazione fondamentale in ogni CPU sul mercato che sfrutta un problema nell'esecuzione speculativa per leggere efficacemente la memoria a cui il processo non dovrebbe avere accesso. Lo scenario peggiore è che il codice JavaScript in esecuzione nel tuo browser da un sito malintenzionato o compromesso potrebbe leggere la memoria da altrove sul tuo PC e rubare le tue password, o scoprire che stai navigando in qualcosa di imbarazzante...

Per risolvere questo problema, Chrome 67 aggiunge per impostazione predefinita una nuova funzionalità di sicurezza chiamata Site Isolation (Isolamento del sito), che limita ogni processo di rendering a un singolo sito, il che significa che avrai un processo chrome.exe per braosa.com e un altro processo chrome.exe per google .com e così via. Separando i processi di rendering per sito, Chrome può impedire la lettura diretta della memoria tra i processi e utilizzare le protezioni del sistema operativo integrate contro Spectre (che non è ancora chiaro).


Ciò significa anche che tutti i iframe di una pagina (in genere per gli annunci) vengono inseriti in un processo separato rispetto al frame principale, aumentando ulteriormente l'utilizzo della memoria, ma aumentando allo stesso tempo la sicurezza. Hanno implementato una tecnologia simile un anno fa per spostare estensioni ai iframe fuori processo per proteggere le pagine Web dannose dall'essere in grado di utilizzare le estensioni per ottenere privilegi extra.

In linea di massima, per le persone che aprono una tonnellata di schede, aumenterà notevolmente l'utilizzo della memoria. Potrebbe essere necessario prendere in considerazione l'utilizzo di un'estensione gestore schede.

Come verificare se Site Isolation è abilitato in Chrome

Supponendo che hai già un sacco di schede aperte, puoi aprire Task Manager di Google Chrome (sotto Menu -> Altri strumenti) e cercare i processi che dicono "Subframe:" e mostrare un URL che non è chiaramente qualcosa che stai sfogliando direttamente -per esempio doubleclick.net o 2mdn.net, che sono iframe per gli annunci.

Finché vengono visualizzati i processi del sottoframe, l'isolamento del sito è abilitato sul tuo sistema.

Site Isolation Chrome

Come abilitare o disabilitare l'isolamento del sito in Chrome (ma non dovresti disabilitarlo)


Per verificare se è abilitato, o disabilitarlo dovresti scegliere (che non consigliamo), puoi andare su chrome://flags#enable-site-per-process nella tua barra degli indirizzi, e quindi impostare il commutatore su Strict site isolation su Abilitato o Disabilitato.

Penseresti che la prima opzione possa controllarlo, ma anche se l'isolamento del sito è impostato su Disabilitato, l'opzione di seguito per "Site isolation trial opt-out" controlla in realtà se hai eseguito l'attivazione. A partire da adesso, Google ha abilitato l'isolamento del sito per quasi tutti, quindi per disattivarlo devi impostare l'opzione di disattivazione di prova su "Disattiva".

Abilitare Site Isolation in Chrome

Vale la pena notare che, anche se lo disabiliti, a un certo punto Google probabilmente renderà questo comportamento predefinito e rimuoverà la possibilità di disabilitarlo, perché l'isolamento del sito è molto più sicuro.


Potrebbe interessarti anche:
- I migliori lettori video per Android
- Come visualizzare i files Android nel gestore di file Chrome OS
- Come saltare istantaneamente all'ultima scheda a destra in Chrome
- Come inviare una pagina web al telefono con Chrome
- Come impedire l'autoplay dei video in Chrome
- Come disattivare la compilazione automatica della password in Chrome

venerdì 13 luglio 2018

COME RENDERE IL LETTORE DI IMPRONTE DEL TELEFONO PIÙ PRECISO

Come rendere il lettore impronte per lo sblocco del telefono più preciso e sicuro.

I lettori di impronte digitali sui telefoni hanno reso i dispositivi più sicuri e veloci da sbloccare, almeno quando lo fanno al primo tentativo. Se hai problemi a sbloccare rapidamente il telefono, ci sono delle cose che puoi fare per migliorare il lettore di impronte digitali del tuo dispositivo.

L'identificazione biometrica sui telefoni ha fatto molta strada negli ultimi anni, con Apple e Google costruendo API per portare la scansione delle impronte digitali alle masse sulle rispettive piattaforme. Mentre le prime versioni erano sifficientemente buone da usare, le versioni successive sono diventate ancora migliori, ma non sono ancora perfette.

Ci sono alcune situazioni in cui i lettori di impronte digitali (fingerprint readers) non sono altrettanto accurati, ma ci sono alcune cose che puoi fare per risolvere questo problema. Con le giuste modifiche, puoi ottenere una precisione del 100% dal lettore di impronte digitali del tuo telefono.


Per fare queste migliorie devi accedere alle impostazioni delle impronte digitali del telefono. Ecco dove li trovi:
  • iOS: Impostazioni> Touch ID e passcode> Impronte digitali
  • Android: Impostazioni> Sicurezza> Sicurezza dispositivo / telefono
A seconda del modello di telefono Android, potrebbe essere necessario cercare un pò per trovare il nome esatto dell'impostazione delle impronte digitali. Sui telefoni Pixel, si chiama Pixel Imprint. Sui dispositivi Samsung Galaxy, è etichettato semplicemente come "Fingerprint Scanner".

Registra lo stesso dito più di una volta per una maggiore precisione

Registra lo stesso dito più di una volta per una maggiore precisione

Questo è uno di quei suggerimenti che è estremamente semplice, ma non del tutto ovvio. Se in genere sblocchi il tuo telefono con lo stesso dito e scopri che non funziona al primo tentativo, ti basta registrare il dito una seconda volta. Sia Android che iOS ti consentono di registrare più impronte digitali e non esiste alcuna regola che indichi che non possono essere per lo stesso dito.

Mentre il sistema lo vede come una "nuova" impronta digitale, semplicemente migliorerà la precisione da quel dito. Le probabilità sono che non dovrai aggiungerlo più di una volta e l'accuratezza sarà drasticamente migliorata.

Registrare entrambe le mani per sbloccare in qualsiasi situazione

Registrare entrambe le mani per sbloccare

Potrebbe sembrare ovvio, ma dovresti registrare le dita su entrambe le mani. In questo modo, se la mano con cui generalmente si sblocca il telefono è bloccata, sarà comunque possibile sbloccare facilmente il telefono con l'altra. Allo stesso modo, probabilmente è una buona idea registrare più dita su ciascuna mano.
Inoltre, vai avanti e registra tutte le dita aggiuntive anche un paio di volte. Sai, per precisione.

Aggiungi un'impronta digitale con le dita bagnate



Una delle principali situazioni nella vita di tutti i giorni che potresti aver bisogno di sbloccare il telefono e scoprire che il lettore di impronte digitali non funziona quando le tue mani sono bagnate, specialmente se iniziano a raggrinzirsi.

Per risolvere questo problema, aggiungi la tua impronta digitale appena uscita dalla doccia. Questa "nuova" impronta digitale consentirà un facile sblocco indipendentemente dalla situazione della mano: uscire dalla piscina, uscire dalla doccia, prendere la pioggia o semplicemente sudare molto dopo non sarà un problema.

Un altro suggerimento: nomina le tue impronte digitali



Ciò non renderà il lettore di impronte digitali più preciso, ma è comunque una buona cosa da fare. Sia iOS che Android ti permettono di dare nomi specifici alle tue impronte digitali, che è meglio dell'impronta digitale 1, 2, ecc.

In questo modo, se ti dimentichi di aver registrato un particolare dito, sarai in grado di saperlo abbastanza velocemente. E se hai le impronte digitali di più persone registrate, le rende molto più facili da distinguere.

Registra le dita dei piedi per uno sblocco rapido con i piedi

Stavo solo scherzando. Non so nemmeno se funzionerebbe. [NDR: sì, sì. Ora posso sbloccare il mio iPhone con il mio alluce - nel caso in cui sia legato a una sedia a piedi nudi e bagnati.]