martedì 24 novembre 2020

COME CONTROLLARE I PUNTI DELLA PATENTE DI GUIDA

Come controllare i punti della patente Tra le tante informazioni collegate con la nostra patente di guida, a qualunque categoria essa apprtenga A, B, C, D, c'è il saldo punti.
Come tutti ben sappiamo, il totale dei punti della patente, chiamato anche saldo punti patente, è legato al rispetto o meno del codice della strada, che tutti dovremmo conoscere.

Prendere una multa oltre che essere un evitabile ed inutile esborso economico, equivale anche alla decurtazione di preziosi punti dalla nostra patente. Purtroppo quasi nessuno di noi è solito verificare i punti della nostra patente! Quest'operazione di controllo punti della patente di guida, andrebbe eseguita almeno una volta ogni 3 mesi, in modo tale da essere sempre aggiornati sulla reale situazione di questo indispensabile documento che ci permette di guidare e di essere, sicuramente, anche più liberi di muoverci dovunque.

Vediamo quindi passo passo come controllare, facilmente e gratuitamente, i punti della nostra patente di guida.

Dove verificare i punti della nostra patente di guida:

  1. Andiamo sul sito Il Portale dell'Automobilista del Ministero dei Trasporti.
  2. Entriamo (possiamo farlo anche con SPID) oppure registriamoci

    Portale dell'automobilista

  3. Nella pagina che appare clicchiamo, dal menù verticale di sinistra, ACCESSO AI SERVIZI e dal menù a tendina che si apre premiamo Verifica Punti Patente

    Saldo punti patente

  4. Si aprirà una pagina con il saldo punti della nostra patente dove troveremo alcune importanti informazioni: Numero della patente, punti, data di scadenza.

    Estratto conto punti patente

  5. Nella parte finale destra di questa sezione troveremo 2 utilissimi collegamenti al nostro Estratto Conto completo che potremo visualizzare o scaricare e che continiene moltissime informazioni tra le quali: tutti i verbali che abbiamo avuti con decurtazione punti, l'Ente accertatore, la data del verbale e quella dell'evento ed il totale dei punti decurtati.

    Documento punti patente

  6. L'ultimo collegamneto è Scarica Attestato Saldo Punti che ci permetterà di visualizzare e salvare un'attestazione nominativa ufficiale del del Ministero dei Trasporti che attesta la nostra situazione aggiornata sul totale dei punti sulla patente a quella data.
  7. Tabella art. 126-bis decurtazione punti patente


    Voglio regalarVi un altro bonus che potrà tornarvi certamente utile: in questo documento troverete la tabella completa di tutti gli articoli del Codice della strada, relativi alla decurtazione dei punti con la descrizione del'infrazione ed il totale dei punti tolti dalla patente.

    UN CONSIGLIO:
    Investite pochi euro in una copia integrale completa del Codice della strada da tenere in casa o in auto: vi tornerà certamente utile!

sabato 21 novembre 2020

COME CARICARE UN VIDEO YOUTUBE SU CLASSROOM

Come caricare un video Youtube su Classroom

I docenti che utilizzano la piattaforma per la didattica a distanza Google Classroom potrebbero avere la necessità di mostrare dei contenuti video prelevati da Youtube all'interno dei compiti, del materiale o dei quiz assegnati agli alunni.
Nella sezione Lavori del corso, all'interno del nostro corso (italiano, matematica, storia, ecc....) in Classroom, cliccando sul tasto Crea possiamo realizzare diverse attività da far eseguire ai nostri studenti.

Adesso vi mostrerò passo passo come creare un compito con un video Youtube nel materiale allegato per gli alunni. Vedremo inoltre come inserire il collegamento ad un video di un'altra piattaforma come Vimeo, Dailymotion o Flickr.

Allegare video Youtube in Google Classroom


  • Entriamo come al solito in Classroom, clicchiamo sull'icona del corso attivo desiderato (materia-disciplina).

    Titolo corso Classroom

  • Adesso dal menu in alto andiamo su: Lavori del corso

    Lavori del corso

  • Clicchiamo sul tasto Crea e da questo verrà giù un menù a tendina che ci permette di scegliere il tipo di attività da creare:

    Crea compito Classroom

  • Noi abbiamo scelto Compito: a questo punto clicchiamo su Aggiungi con il simbolo della graffetta e dal menù che si apre clicchiamo l'icona con la scritta Youtube

    Aggiungere file Youtube in Google Classroom

  • Il sistema mostrerà adesso un riquadro Inserisci Video sul quale potremo fare una ricerca del video con il motore di ricerca di Youtube oppure caricare direttamente l'URL del video che desideriamo mostrare agli alunni, come nel nostro caso.
    Clicchiamo su Aggiungi.

    Collegamento video Youtube su Google Classroom

  • Istantaneamente, tra gli allegati del compito, visualizzeremo il video che abbiamo appena caricato completo di titolo, durata e immagine di copertina.
    Fatto!

    Compito Classroom con video Youtube allegato

Come caricare un video Vimeo, Dailymotion o Flickr su Google Classroom


Ripetiamo tutto come sopra fino al punto 4, ma questa volta clicchiamo su Aggiungi e poi Link per inserire video di altre piattaforme come Dailymotion, Vimeo o Flickr.
Una volta copiati i collegamenti alle pagine dei video, come avvenuto per i video di Youtube, si caricheranno le medesime informazioni: Titolo, vignetta copertina ma non la durata del video.
In questo modo avremo la certezza di potere caricare anche video di altri sistemi su Google Classroom.

Caricare video Vimeo Dailymotion o Flikr su Google Classroom

Potrebbe anche interessarti:


lunedì 16 novembre 2020

COME CONTARE LE BATTUTE IN WORD E OPENOFFICE WRITER VELOCEMENTE

Come contare battute e parole in Word e Writer
Oggi vedremo come fare a contare le battute, caratteri e spazi, all'interno di un editore di testo come Office Word o Writer OpenOffice.
La conta delle battute in un testo più tornare utile per veri motivi tra cui la necessità di rispettare la quantità di parole, caratteri e spazi. Anche gli spazi infatti sono compresi nella conta di tutte le battute presenti in un documento di testo.
Il limite di battute ci può essere imposto in un elaborato di testo per un esame, un concorso o semplicemente perchè desideriamo rispettare un limite in una relazione.

Word ed OpenOffice Writer ci permettono di contare le battute di un testo in due modi diversi ma sostanzialmente simili.
Diciamo subito che lo strumento Word per calcolare il totale delle battute in un testo è nettamente migliore e permette di avere più informazioni in un unico piccolo riquadro; OpenOffice Writer esegue velocemente il suo lavoro di conteggio dei caratteri in maniera essenziale e sufficiente, senza lode e senza infamia!

Come contare le battute in un testo Word


  1. Apriamo il programma Word
  2. Clicchiamo sulla linguetta Revisione

    Strumento revisione Word

  3. Dalla prima scheda a sinistra (Strumenti di correzione) premiamo Conteggio parole

    Strumento conteggio caratteri e parole Word

  4. Ecco che si aprirà una piccola finestra con tutte le informazioni: numero delle parole, dei caratteri con e senza spazi, dei paragrafi e delle righe del documento di testo.

    Riquadro informazioni numero carattrei righe e parole Word

Come contare le battute in un testo OpenOffice Writer


  1. Apriamo OpenOffice Writer
  2. Premiamo Strumenti e dal menu a tendina che appare clicchiamo Conteggio paroleStrumento Writer conteggio battitura testo

  3. Si aprirà anche quì un riquadro con solo 4 informazioni base: Conteggio della selezione corrente oppure dell'Intero documento.
    Nononstante l'essenzialità di questa funzione di OpenOffice, notiamo che abbiamo la possibilità di conteggiare anche solo caratteri e parole di una selezione; Tale funzione è molto utile se desideriamo avere informazioni esclusivamente su sezioni ben precise di un documento.

    Finestra conteggio parole OpenOffice Writer
Niente di più semplice quindi per contare velocemente le battute eseguite in un editore di testi!

Potrebbe anche interessarti:



lunedì 2 novembre 2020

COME CAMBIARE LO SCREENSAVER SU UNA TV ANDROID

Come cambiare il salvaschermo screensaver in una TV Android

Una TV Android non è personalizzabile come un comune telefono Android, ma c'è ancora molto che possiamo fare per adattarlo alle nostre necessità. Tra i vari modi per farlo c'è quello di scegliere quale salvaschermo utilizzare. In questo post ti mostrerò come cambiare lo screensaver della tua TV Android.

Proprio come su un computer, lo screensaver di una TV Android è ciò che vedi quando il dispositivo è inattivo. Per impostazione predefinita le TV Android visualizzano foto di alta qualità, insieme all'ora e/o al meteo della zona in cui vivi. Tuttavia, c'è molto di più che possiamo fare con la funzione salva schermo Android TV.

Screensaver predefinito TV Android

Esistono dozzine di app gratuite per lo screen saver nel Google Play Store, quindi puoi dare alla tua TV Android un aspetto completamente nuovo che creerà inoltre un elegante e raffinato ambiente alla stanza in cui solitamente guardi la tua TV. Digita semplicemente "screen saver" o "salvaschermo" nella barra di ricerca, quindi installa quello che più ti piace.

Salvaschermo acquario TV Android

Dopo aver installato il salvaschermo che desideri, è il momento di impostarlo. Seleziona l'icona a forma di ingranaggio ⚙️ in alto a destra nella schermata Home per aprire Impostazioni.

Impostazioni TV Android

Quindi seleziona "Preferenze dispositivo".

Impostazioni preferenze dispositivo TV Android

Scorri verso il basso e seleziona "Screen Saver".

Selezione screensaver Android TV

Nella parte superiore del menu "Screen Saver", selezionare "Screen Saver" ancora una volta.

Screesaver menu Android TV

Seleziona lo screen saver che desideri utilizzare (il mio è YoWindow).

YoWindow screensaver Android TV

Se utilizzi uno screen saver prelevato dal Play Store, le opzioni per quest'app si apriranno automaticamente. Tuttavia, alcuni salvaschermo richiederanno più impostazioni di altri. Seleziona le tue preferenze, quindi fai clic sul pulsante Indietro sul telecomando.


Infine, per cambiare il modo in cui funzionerà lo screen saver, puoi modificare le seguenti impostazioni :
  • "Quando iniziare": il numero di minuti di inattività prima dell'avvio dello screen saver.
  • "Metti il dispositivo in sospensione": il numero di minuti di inattività prima che il televisore vada in stop.
  • "Avvia ora": visualizza subito lo screen saver. Questa opzione è perfetta per visualizzare rapidamente in anteprima uno screen saver.
  • "Sleep Now": per mettere la TV in modalità sleep adesso.
  • "Resta sveglio con la musica": se un'app musicale è in riproduzione, la TV non si spegnerà.

Modalità  sleep now Android TV

Sfortunatamente, non è possibile cambiare lo sfondo nella schermata Home di Android TV. Tuttavia, lo screen saver è quello che vedrai più spesso, quindi scegline uno che ti piace guardare davvero!

Potrebbe anche interessarti:


venerdì 30 ottobre 2020

COME PERSONALIZZARE I MESSAGGI DI NOTIFICA EMAIL DI OUTLOOK

Come personalizzare i messaggi di avviso per e-mail specifiche in Outlook
Le email di Outlook possono sommergerti con messaggi non importanti. A volte, però, sarebbe utile sapere quando un determinato messaggio arriva nella nostra casella di Posta in arrivo. Fortunatamente, in Microsoft Outlook possiamo impostare degli avvisi personalizzati per assicurarci di non perdere i messaggi più importanti.

Per impostare avvisi personalizzati, creeremo una regola in Outlook su un computer desktop. Questo metodo, purtroppo, non funziona nell'app Web di Outlook; se la usi, dovrai solo mantenere la tua casella di posta il più "svuotata" possibile.

Dopo aver aperto Microsoft Outlook sul computer, fai clic su Home> Regole> Gestisci regole e avvisi.

Modifica regole e avvisi in Outlook

Clicca "Nuova regola..."

Nuova regola posta Outlook

Nella finestra "Creazione guidata Regole", seleziona la casella di controllo "Applica regola ai messaggi ricevuti", quindi fai clic su "Avanti".

Creazione guidata posta Outlook

Adesso puoi scegliere le condizioni che desideri. Configureremo un avviso per le email provenienti da un indirizzo specifico. Per fare ciò, selezioniamo la casella di controllo "Inviato da utenti o gruppo pubblico", quindi fai clic su "Utenti o gruppo pubblico" nella casella in basso.

Regole posta in arrivo Outlook

È quindi possibile selezionare un contatto dalla propria rubrica o digitare un nuovo indirizzo e-mail, quindi premi su "OK".

Selezione indirizzi posta regole

Clicca "Avanti"

Regole messaggi in arrivo

Scorri le opzioni e seleziona la casella di controllo "Visualizza un messaggio specifico nella finestra di avviso del nuovo elemento". Quindi, fai clic su "Un messaggio specifico" nella casella in basso.

Selezione messaggio specifico Outlook

Digita il messaggio che desideri venga visualizzato sul tipo di quello che ho scritto per esempio. Puoi usare le emoji se lo desideri (io ho fatto il copia-incolla di 2 campanelle prese da Twitter....), per avvisarci quando un messaggio è importante. Dopo aver digitato il testo del messaggio, fai clic su "OK".

Testo messaggio di alert avviso Outlook

Quindi fai clic su "Fine" nella "Creazione guidata Regole".

Nella finestra di dialogo di conferma che si aprirà, fai clic su "OK".

Finestra dialogo Outlook

Fai di nuovo clic su "OK" per chiudere la finestra "Regole e avvisi" e il gioco è fatto!

Conferme regole posta in arrivo

Questa regola verrà ora applicata ogni volta che un'email dall'indirizzo digitato arriva nella tua casella di posta. Ricorda che verrà visualizzato un avviso, anche se hai disattivato gli avvisi sul desktop.

Potrebbe anche interessarti:

domenica 25 ottobre 2020

LE ABBREVIAZIONI WHATSAPP ED IL LORO SIGNIFICATO IN ITALIANO

Le abbreviazioni Whatsapp ed il loro significato in italiano

Whatsapp è diventata oramai l'applicazione chat di messaggistica istantanea più utilizzata al mondo in particolare sui dispositivi mobili di ogni tipo.
Proprio perchè Whatsapp si utilizza per scambiarsi esswenzialemnte messaggi e brevi farasi, necessitiamo spesso di un modo di comunicare più veloce ed immediato ed ecco che entrano in gioco le abbreviazioni di parole o frasi di uso comune.

La maggior parte di queste brevi brevi sigle o idiomi sintetici sono in uso già da quasi un paio di decenni sin dall'arrivo sui telefoni e smartphone degli SMS ma anche con l'avvento dei socialnetwork il discorso è identico.
Il significato di questa messaggistica breve è sosotanzialmente immutato nell'uso dei simboli/numeri/lettere e nei lori significati anche con l'avvento di Whatsapp.

Abbreviazione Whatsapp più utilizzate


Vediamo quindi quali sono le abbreviazioni più in uso tra gli utenti più giovani di Whatsapp e scopriamo il significato di queste utili abbreviazioni.
Abbreviazione Significato
afk sono lontano dalla tastiera, al momento
asp aspetta
bn bene
bll bello
c6 ci sei?
cm come
cmq comunque
cs cosa
cpt capito
da dove dgt? / da dv? Da dove digiti?
d dv 6? Di dove sei?
grz grazie
lol rido di gusto
msg messaggio
m o f? / 6 m o f? sei maschio o femmina ?
nn non
nc non commento
nnt niente
np nessun problema
pbl pubblico
prv privato
qlcs qualcosa
plz per favore
re / re hi sono di nuovo in chat
uozzap Whatsapp
rotfl rido a crepapelle !
sn sono
stax stasera
tnx, thx grazie
tt / ttt tutto
tvb ti voglio bene
tv1kdb ti voglio un casino di bene
tv1mdb ti voglio un mondo di bene
xchè / xkè / x' perché
però
wb bentornato in chat
wtf che diavolo!
Esistono anche le abbreviazioni Whatsapp delle parolacce anche molto volgari....ma preferisco non scriverle per decenza ed educazione :-) questi tre simboli di punteggiatura significano sorriso/sorridere.

domenica 6 settembre 2020

PERCHÈ LE FOTOCAMERE MIRRORLESS NON SONO PIÙ PICCOLE DELLE RIFLEX?

Perché le fotocamere mirrorless non sono più piccole delle reflex?

La fotocamera mirrorless è stata originariamente annunciata come l'alternativa più piccola, leggera e conveniente alla DSLR. Tuttavia, se guardi le ultime fotocamere mirrorless di Canon, Nikon e (in misura minore) Sony, non hanno funzionato davvero. Vediamo perché.

La nuova fotocamera mirrorless di punta di Canon, EOS R5, pesa poco meno di 480 grammi e misura 135,8 x 98,3 x 84,4 mm. La DSLR equivalente più vicina dell'azienda, la 5D Mark IV, pesa 800 gr e misura 7.62 x 14.99 x 11.68 cm. Anche se c'è sicuramente una differenza e l'R5 è più leggera e più piccola (nella maggior parte delle dimensioni), non è esattamente giorno e notte. Quindi, ovviamente, devi anche aggiungere una lente.
Canon EOS R5
La Canon EOS R5 non è una piccola fotocamera dopo aver aggiunto un obiettivo.
Se si inserisce un obiettivo RF 24-105 mm f / 4 L IS USM sulla R5 e un obiettivo EF 24-105 mm f / 4 L IS II sulla 5D, il loro peso totale aumenta. Sentirai la differenza se li tieni entrambi contemporaneamente. Tuttavia, nessuno dei due è particolarmente leggero, in effetti sono abbastanza simili.

Ma ecco il vero kicker: RF 24-105 e EF 24-105 sono obiettivi di dimensioni e prestazioni simili. Uno dei maggiori vantaggi delle fotocamere mirrorless è che utilizzano attacchi per obiettivi nuovi di zecca, in modo che i produttori possano realizzare obiettivi ancora migliori.

Il sostituto mirrorless per l'incredibilmente popolare obiettivo EF 24-70 f / 2.8 L II USM è l'RF 28-70 f / 2.0 L USM.

Come siamo finiti qui?

Decisioni sulla produzione di Canon e Nikon

Il motivo principale per cui le fotocamere mirrorless non sono più piccole e più leggere è semplice: Canon e Nikon non volevano che lo fossero. Approfondiremo il motivo più tardi, ma prima, una breve lezione di storia.

Le piattaforme DSLR di Canon e Nikon sono, in termini tecnologici, antiche. Canon ha lanciato l'attacco EF nel 1987, mentre i primi obiettivi con attacco F Nikon sono stati rilasciati nel 1959. Questa è fondamentalmente preistoria.
Questa EOS 620 di 30 anni funziona ancora con obiettivi Canon nuovi di zecca.
Sebbene Canon e Nikon abbiano sfruttato al meglio le loro piattaforme per obiettivi, ora hanno raggiunto dei limiti fisici per potersi spingere oltre. Canon probabilmente avrebbe voluto rilasciare quel mostruoso RF 28-70 f / 2 che abbiamo menzionato sopra per le sue DSLR.

Tuttavia, a causa del design dell'attacco dell'obiettivo, l'azienda non è stata in grado di produrre un obiettivo equivalente. Canon è stata "limitata" a 24-70 mm f / 2.8 per decenni.

Quando è stato il momento di progettare un nuovo attacco per obiettivo per le loro fotocamere mirrorless di punta, Canon e Nikon semplicemente non hanno scelto di diventare più piccole, sono diventate più grandi. Rimuovendo lo specchio, sono stati in grado di ridurre la distanza tra l'obiettivo e il sensore, migliorando la qualità dell'immagine. L'ampliamento della montatura ha permesso di realizzare obiettivi con aperture più ampie.

Ora hanno più opzioni per innovare, il che significa obiettivi più grandi e super performanti.



In teoria, Canon e Nikon (e, prima di loro, Sony) avrebbero potuto progettare attacchi per obiettivi più piccoli, ma ciò li avrebbe limitati ulteriormente.

Questo ci porta al prossimo motivo per cui le fotocamere mirrorless sono ancora così grandi.

La dimensione delle lenti


Sebbene le fotocamere ricevano molta attenzione, sono gli obiettivi che svolgono la maggior parte del duro lavoro nella fotografia. Un grosso problema per i produttori che cercano di rimpicciolire i materiali, sono le leggi della fisica.

Un sensore per fotocamera full frame è standardizzato da un pezzo di pellicola da 35 mm. Sono 36 x 24 mm e questo non può essere cambiato. Certo, ci sono sensori di immagine più piccoli, come quelli utilizzati negli smartphone e nelle fotocamere APS-C, ma hanno tutta una serie di compromessi.

I settori della fotografia amatoriale e professionale di fascia alta sono costruiti attorno allo standard 35 mm e questo include gli obiettivi.

La relazione tra la lunghezza focale di un obiettivo e le dimensioni del sensore influisce sull'aspetto delle fotografie. Su una fotocamera full frame, gli obiettivi grandangolari hanno lunghezze focali inferiori a circa 40 mm, mentre i teleobiettivi hanno una lunghezza focale maggiore di circa 70 mm. Al centro ci sono le normali lenti, che forniscono una prospettiva simile a quella dell'occhio umano.

La lunghezza focale di un obiettivo, tuttavia, è una proprietà fisica di una lente. Un obiettivo con una lunghezza focale di 100 mm non deve necessariamente essere lungo 100 mm, ma sarà in quel range.

Teleobiettivo mirrorless
Anche se elimineremmo un piccolo specchio non renderebbe questa configurazione molto più leggera!
Finché i produttori di fotocamere si impegnano a realizzare una fotocamera full frame, si impegnano anche a garantire che gli obiettivi siano di una certa dimensione (abbastanza pesante). Ci sono piccoli risparmi che possono essere realizzati utilizzando materiali più leggeri o design più compatti. Tuttavia, non è possibile che un obiettivo zoom 24-70 mm sia molto più piccolo di quanto non sia attualmente e sia ugualmente valido.

Poiché gli obiettivi devono essere di una certa dimensione, lo fanno anche le fotocamere. Ecco perché la fotocamera mirrorless full-frame più leggera di Canon, la RP, pesa ancora 485 grammi, circa 2/3 del peso dell'ammiraglia R5.

Anche le fotocamere più economiche e leggere devono ancora funzionare con gli stessi obiettivi.

Il declino del mercato delle fotocamere di consumo

Vendita fotocamere contro smartphone
Finora ci siamo concentrati sulla fascia alta del mercato delle fotocamere perché questa è la parte che offre più speranza ai produttori.

Dal 2010, le vendite mondiali di fotocamere digitali sono diminuite dell'87%, da 121,5 milioni a 15,2 milioni. Gli smartphone hanno rubato il business delle fotocamere di fascia bassa, incentrato sui consumatori.

Poiché quasi tutti coloro che desiderano una fotocamera piccola, leggera e facile da trasportare ne hanno già una in tasca, non ci sono molti incentivi per i produttori a sviluppare un prodotto concorrente.

Gli specchi non sono mai stati così grandi


Una parte della discussione sulle dimensioni e sul peso della fotocamera che si perde un pò è che gli specchietti nelle reflex digitali non sono mai stati così grandi in primo luogo. Occupano un pò di spazio (motivo per cui le fotocamere mirrorless hanno dimensioni leggermente inferiori), ma non sono mai state particolarmente pesanti. Il sensore, l'elettronica, la batteria, lo schermo LCD, il mirino, lo slot per scheda SD, l'attacco dell'obiettivo e così via sono ancora tutti lì.

Inoltre, come abbiamo spiegato in precedenza, le dimensioni e il peso risparmiati, i produttori hanno utilizzato montature per obiettivi più avanzate. È lo stesso motivo per cui la rimozione dei jack delle cuffie dai telefoni non ha portato a telefoni più piccoli e leggeri, ma piuttosto a telefoni più avanzati.

Esistono piccole fotocamere mirrorless?

Se vuoi davvero una fotocamera piccola, leggera e mirrorless, sei fortunato! Esistono, semplicemente non sono prodotti di punta per la maggior parte dei marchi. Questo perché i compromessi richiesti per realizzarli non si prestano a grandi schede tecniche.

Canon, ad esempio, ha la linea EOS M di fotocamere mirrorless APS-C. La linea Alpha di Sony include anche molti modelli APS-C. Sfortunatamente, poiché questi utilizzano lo stesso attacco dell'obiettivo delle fotocamere full frame, la maggior parte degli obiettivi è ancora piuttosto grande.

Tuttavia, la linea M di telemetri mirrorless di Leica è compatta quanto una fotocamera full frame.

martedì 1 settembre 2020

COME IMPEDIRE LO SPEGNIMENTO DELLO SCHERMO DELL'IPHONE

Come impedire lo spegnimento dello schermo dell'iPhone

Lo schermo dell'iPhone 11 continua a diventare scuro o si spegne mentre leggiamo qualcosa, controlliamo una lista della spesa o in qualsiasi altro momento che non desideriamo? C'è un modo semplice per risolvere questo noiosissimo inconveniente nelle Impostazioni. In questo post vi spiego come fare.

Il motivo per cui il nostro iPhone continua a oscurarsi e spegnersi è a causa di una funzione chiamata "Blocco automatico", che mette automaticamente l'iPhone 11 in modalità sospensione/blocco dopo un certo periodo di tempo. A due terzi del periodo impostato, lo schermo si attenua a metà luminosità. Per risolverlo, dobbiamo disattivare "Blocco automatico".

Innanzitutto, apriamo l'app "Impostazioni" toccando l'icona "ingranaggio".

Icona ingranaggio iPhone

In "Impostazioni", tocca "Display e luminosità".

Dispalay luminosità iPhone

Nelle impostazioni "Display e luminosità", scorri verso il basso e tocca "Blocco automatico".

(Nota: se hai attivato la modalità Risparmio energia, il blocco automatico sarà impostato su "30 secondi" e non sarai in grado di selezionare l'opzione per cambiarla. Per modificarla, disabilita prima la modalità Risparmio energetico.)

sblocco dipslay iphone

In "Blocco automatico", vedrai un elenco di opzioni temporali. Queste determinano il periodo di tempo in cui lo schermo del tuo iPhone rimarrà acceso prima di spegnersi ed entrare in modalità di blocco.

Qui lo spegneremo completamente, quindi seleziona "Mai".

Selezione spegnimento schermo iPhone

Dopodiché, esci dalle "Impostazioni". Ogni volta che riattivi il tuo iPhone 11, il suo schermo rimarrà acceso e non entrerà in modalità Blocco finché non premi il pulsante di accensione.

Se continui ad avere problemi con l'oscuramento dello schermo anche con "Blocco automatico" disabilitato, potrebbe essere perché "Luminosità automatica" è abilitato. "Luminosità automatica" può essere disabilitato nelle opzioni di accessibilità nell'app Impostazioni.

Di solito è meglio riattivare il blocco automatico in un secondo momento


Ci sono alcuni svantaggi nella disabilitazione del "Blocco automatico". Il primo è la durata della batteria: il telefono esaurirà la carica della batteria molto più velocemente se dimentichi di spegnere lo schermo. Il secondo è la sicurezza: se lasci il telefono acceso e non si blocca automaticamente, chiunque può potenzialmente utilizzarlo.

Quindi, potrebbe essere meglio riattivare la funzione "Blocco automatico" quando hai finito. Per farlo, ripeti i passaggi precedenti e seleziona un limite di tempo dall'elenco anziché "Mai". In bocca al lupo!

Potrebbe anche interessarti