martedì 8 maggio 2018

COME CONDIVIDERE FILE DI GRANDI DIMENSIONI SU INTERNET

Come-condividere-file-di-grandi-dimensioni-su-Internet

Hai un file da condividere: un enorme documento, una presentazione video o una serie di immagini. Non puoi semplicemente inviarlo via email, perché stai andando a scontrarti con il limite delle dimensioni dell'e-mail del tuo destinatario. Ecco diversi modi per condividere file di grandi dimensioni su Internet.

Vedremo diversi modi in cui è possibile inviare e condividere file di grandi dimensioni con qualcuno. Forse è una cosa che potrebbe servirti una sola volta oppure è qualcosa che dovrai fare regolarmente. Qualunque siano le tue esigenze, leggi con attenzione i nostri consigli.

Come fare con le e-mail ed i file troppo pesanti


La maggior parte dei servizi di posta elettronica, in particolare i servizi aziendali, limita la dimensione degli allegati nei messaggi. E questo può certamente risultare fastidioso.

Anche i principali provider di posta elettronica come Gmail, Outlook.com e Yahoo non supportano l'invio di file di grandi dimensioni. Gmail e Yahoo hanno entrambi un limite di 25 MB, mentre Outlook limita a 20 MB. Nonostante i loro limiti, questi provider di posta elettronica offrono in genere una soluzione alternativa per la condivisione di file di grandi dimensioni utilizzando i servizi di condivisione del cloud.

Se provi a inviare un file troppo grande in Gmail o Outlook.com, ti viene automaticamente data la possibilità di caricare quel file nei rispettivi servizi cloud (Google Drive e OneDrive), quindi includere un link al file nella tua e-mail.

Diamo un'occhiata più da vicino a Gmail, per esempio. Dopo aver composto un messaggio in Gmail, ti viene offerta l'opportunità di allegare un file. Se Gmail determina che il file è troppo grande, riceverai un messaggio come questo:

condivisione-file-grandi-google-drive

Se fai clic sul pulsante "OK, capito", Gmail carica automaticamente il file su Google Drive e prepara un link da includere nel tuo messaggio. Quando si invia il messaggio, viene data la possibilità di modificare le autorizzazioni del file prima che il messaggio venga inviato. Questo può essere utile se il tuo documento contiene dati sensibili. Google supporta il caricamento di file con dimensioni fino a 5 TB, a condizione che i file non vengano convertiti in un documento, una presentazione o un foglio di lavoro Google. In questi casi, il limite di caricamento è di 50 MB per documenti e presentazioni e 100 MB per fogli di lavoro. E, naturalmente, sei limitato dalla quantità di spazio che hai nel tuo account Google Drive. In genere, tuttavia, è sufficiente per la maggior parte dei file.


Proprio come Gmail, Outlook.com offre la propria soluzione alternativa per la condivisione di file di grandi dimensioni utilizzando il loro servizio di archiviazione cloud OneDrive. In questo caso, non avviene automaticamente. Dovrai prima caricare il file su OneDrive e poi includere un link nella tua email. OneDrive limita le dimensioni del file caricato a 10 GB.

Yahoo non ha un servizio di condivisione di file dedicato, ma funziona bene con gli altri. Puoi collegare un account DropBox a Yahoo nelle tue impostazioni DropBox o utilizzare un servizio cloud simile. Tieni presente che, proprio come Yahoo, la maggior parte dei provider di e-mail supporta plug-in per i tuoi servizi cloud preferiti.

Comprimi il tuo file se è troppo grande

Comprimi il tuo file se è troppo piccolo

Se hai un file (o un insieme di file) che è solo un pò troppo grande, puoi sempre provare a comprimerlo e poi inviarlo via email. Cosa significa zip the data? Diamo un'occhiata.

Gli strumenti di compressione comprimono i tuoi dati in un nuovo file che occupa meno spazio sul disco. Quanto puoi comprimere i dati dipende dal tipo di dati che hai. Spesso puoi comprimere un pò di cose come documenti Office e PDF. I file che hanno già integrato la compressione, come molti formati di immagine, non comprimono molto. Puoi comprimere un'intera cartella piena di file in un unico file compresso che è più facile da spostare.


Sia Windows che macOS hanno strumenti di compressione incorporati, ma strumenti di terze parti come WinZip e 7-Zip (i nostri preferiti) offrono ulteriori vantaggi. Ad esempio, puoi crittografare e proteggere con password il tuo file compresso.

Puoi anche usare quegli strumenti per dividere un file zip in più parti. Se si dispone di un set di file molto grande, è possibile suddividere i file compressi in parti che è possibile inviare tramite e-mail. Il destinatario può quindi utilizzare lo stesso strumento per ricostituire facilmente le parti in un singolo file sull'altra estremità. Anche se, ad essere onesti, la rottura di un file compresso come questo può essere una seccatura che di solito vale la pena cercare opzioni migliori, come un servizio di cloud storage.

Allora, che dire del Cloud Storage?

Cloud Storage

Ci sono dozzine di servizi di cloud storage disponibili. La maggior parte offre un livello gratuito di servizio in cui si ottiene spazio di archiviazione e livelli a pagamento in cui è possibile ottenere di più. Puoi usarne uno per condividere file di grandi dimensioni. Tutto quello che devi fare è caricare il tuo file e quindi fornire al destinatario il link per il download. Se condividi file regolarmente con qualcuno, puoi persino creare una cartella condivisa in modo che possano afferrare qualsiasi cosa ci passi dentro senza dover fornire i collegamenti tutto il tempo.


Ovviamente ci sono gli ovvi fornitori di cloud storage: Google Drive, Microsoft OneDrive, Amazon Drive e DropBox. Ce ne sono altri, come Mega, che offrono molto spazio e sono pensati per aiutarti a condividere file di grandi dimensioni.
Prenditi il tuo tempo a cercare una soluzione che funzioni meglio per te. Ognuno di loro offre i suoi vantaggi e funzionalità aggiuntive. E tutti hanno almeno un certo livello di spazio di archiviazione gratuito, che li rende facili da provare.

È possibile utilizzare FTP se si dispone di un server ed è necessario trasferire i file spesso

utilizzare FTP se si dispone di un server

Per alcuni dei lettori più esperti di tecnologia che hanno bisogno di un normale strumento di condivisione dei file, l'FTP è la strada da percorrere. FTP, o File Transfer Protocol, è un altro modo per condividere file, grandi e piccoli, su Internet. Anche se non hai familiarità con il termine FTP, molto probabilmente lo hai usato durante il download di un prodotto digitale o di un torrent online.

Puoi configurare un server FTP sul tuo computer, ma dovrai aprire quel computer a Internet in modo che le persone possano accedervi per scaricare i file. Avrai anche bisogno di lasciare il computer sempre acceso, e potresti voler controllare se il tuo ISP impone restrizioni sull'esecuzione di un server. Se si dispone già di un server connesso a Internet (ad esempio, si affitta un server Web per l'hosting di un sito Web, ad esempio), è quasi sempre possibile configurare un server FTP in questo modo e non dover affrontare alcuni di questi problemi.


Esistono molti prodotti FTP gratuiti che consentono di configurare e gestire un server o di sfruttareunl server dedicato. Un server FTP è simile a un servizio cloud inquanto è possibile memorizzare i dati proprio lì. Puoi fornire a qualcuno le credenziali per accedere e scaricare il file, o magari anche inviare loro un link per accedervi. Alcuni dei prodotti FTP più noti includono FileZilla, Core FTP e CyberDuck. Se hai le risorse, prova a installarne una!

Per quantità dati veramente grandi, forse è meglio inviare a qualcuno un disco esterno

disco-esterno-per-invio-dati

Le unità esterne sono piuttosto economiche in questo periodo. Questa unità Western Digital da 2 TB, ad esempio, è venduta per soli 70 €. Se hai bisogno di ottenere una serie di dati davvero grande per qualcuno, ti verrà molto meglio copiando i dati su un'unità esterna e poi inviarli per posta. Puoi sempre riaverli indietro quando hanno finito.

Mentre il pensiero di persone in attesa di un drive che arriva per posta potrebbe scoraggiare, è necessario soppesare questo ritardo rispetto ai problemi di trasferimento di grandi quantità di dati su Internet. Anche con una connessione veloce, il caricamento e il download di un terabyte di dati possono richiedere un bel pò di tempo. Ed è anche probabile che il trasferimento dei dati esaurisca il limite di dati che il tuo ISP potrebbe imporrti per contratto.

Puoi anche crittografare l'unità se sei preoccupato per la privacy. Windows Professional e macOS sono entrambi strumenti di crittografia gratuiti, ma per qualcosa di simile consigliamo l'utilità VeraCrypt gratuita. VeraCrypt rende davvero facile creare un contenitore criptato e riempirlo con qualunque cosa tu voglia proteggere.

I commenti verranno pubblicati dopo un controllo da parte dei moderatori. Grazie.