mercoledì 2 maggio 2018

COS'È L'RCS IL SUCCESSORE DELL'SMS

Cos'è l'RCS il successore degli SMS

L'SMS o Short Messaging Service è in circolazione da molto tempo. E come la maggior parte delle cose tecnologiche che esistono da molto tempo, è stato sostituito. È qui che entra in gioco RCS.

L'RCS, o Rich Communication Service, è il futuro degli "sms" sui nostri telefoni. Come suggerisce il nome, questo servizio aggiunge un'esperienza molto più ricca ai messaggi di testo e multimediali. Stiamo parlando di immagini e video di qualità superiore, leggi le ricevute e simili.

Per rendere la cosa un pò più chiara, pensa alla messaggistica istantanea, come con Facebook Messenger o Whatsapp. Puoi vedere quando qualcuno legge il tuo messaggio o te lo sta scrivendo, le immagini condivise sono di qualità molto più elevata e così via. Questo è ciò che puoi aspettarti da RCS una volta uscito.

Messaggi RCS

Quindi, in pratica, l'RCS trasformerà l'invio di messaggi di testo in un'esperienza di chat completa, presupponendo che entrambi gli utenti abbiano il supporto RCS. Sarà molto simile a quello che Apple sta già facendo con iMessage, ma invece di un sistema proprietario che richiede a tutti di avere un telefono o un sistema operativo specifico, RCS funzionerà su molti telefoni, operatori e sistemi operativi.
E nel caso in cui solo una persona abbia RCS, tornerà automaticamente agli SMS, quindi nessun messaggio verrà perso.

Quali telefoni supporteranno RCS?

Questa è una domanda eccellente, e la risposta è in realtà più grande di quella dei telefoni che riceveranno gli RCS, ma almeno abbiamo un'idea da dove cominciare.

Prima di tutto, RCS non è solo qualcosa che ha il tuo telefono, ma anche qualcosa che il tuo operatore e sistema operativo deve supportare: ci sono molti ingranaggi che girano per far funzionare RCS.


Molti gestori supportano già RCS. Tuttavia, al momento dell'implementazione non c'era un set specifico di funzionalità obbligatorie, quindi era un pasticcio. Alcuni operatori telefonici offrivano alcune funzionalità di RCS, ma non altre, e molte di quelle funzionalità non erano nemmeno compatibili tra tutti i carrier.

Per risolvere questo problema, è nato il profilo universale. Questo fornisce un insieme generale di funzionalità che RCS deve supportare e tutti coloro che sono "a bordo" accettano di supportare tutte queste funzionalità.

Fortunatamente, il numero di operatori, produttori e fornitori di sistemi operativi che hanno il profilo universale è vasto. Attualmente, ci sono 55 compagnie aeree, 11 produttori e due fornitori di sistemi operativi che lavorano insieme per portare RCS al mainstream (standard pricipale).


Come puoi immaginare, la maggior parte degli operatori di telefonia e telecomunicazioni più grandi di tutto il mondo sono già attivi in tal senso, così come i produttori di telefoni più popolari. Tuttavia, manca un nome chiave in questo elenco: Apple.

A questo punto, Apple ha iMessage, quindi non sembra che la società sia pronta a impegnarsi a supportare RCS. A mano a mano che il supporto cresce, probabilmente sarà inevitabile che Apple partecipi, perché a un certo punto RCS sostituirà completamente l'antiquata tecnologia SMS.

Mentre RCS utilizza gli SMS come ripiego nel caso in cui solo un dispositivo/operatore di una persona supporti RCS, su una timeline abbastanza lunga questo probabilmente andrà via sparendo: RCS dovrebbe prendere il sopravvento come unica opzione disponibile su tutti i dispositivi, operatori e sistemi operativi.

Google sta guidando il progetto per portare davvero RCS alle grandi masse


Poiché ci vuole un sacco di lavoro per far sì che tutti gli operatori e i produttori siano a attivi con il supporto di un nuovo standard, Google si è permesso di far girare la palla. Ha costruito un nuovo standard denominato "Chat" basato su RCS con Universal Profile: questo è il futuro di RCS e il futuro della messaggistica di testo.

Forse ti starai chiedendo perché Google sia così interessata a far sì che la chat sia messa fuori combattimento. La risposta è semplice: perché ha bisogno di un'esperienza di chat unificata. Praticamente tutti gli utenti Android conoscono l'enigma della chat di Google: ha a disposizione più app di chat che ci interessa elencare o ricordare. La chat, il servizio, "riparerà" efficacemente questo per Google.

Invece di avere più client di messaggistica per diversi motivi, ne avrai solo uno: la tua app di sms. L'app Messaggi Android predefinita di Google supporterà la chat e la maggior parte degli altri produttori è pronta ad aggiungerla ai propri client di messaggistica di riserva. E questa è la chiave: far sì che tutti includano il supporto di Chat per le loro app di stock texting è ciò che sposterà questa nuova tecnologia da "buona idea" a "uso mainstream".


Questo è ciò che renderà la chat funzionante dove l'adozione di RCS (anche con Universal Profile) è stata lenta. Google ha già tutti i pezzi in ordine per farlo funzionare, insieme al carrier, al produttore e al supporto del sistema operativo per farlo funzionare. Apple è l'ultimo punto fermo, ma come abbiamo ipotizzato in precedenza, alla fine la società della mela rimarrà senza scelta. Quando questa parte del mercato supporta una caratteristica specifica, non avranno altra scelta che aderire anche loro.

Se sei interessato a leggere in dettaglio la logica alla base della chat e in che modo Google intende implementarlo, The Verge ha un articolo eccellente sull'argomento (in inglese).

Quando sarà disponibile la chat?


È difficile da sapere. Ma considerando che Google lavora su RCS già da un pò e ha un gran numero di gestori a lanciarsi, probabilmente lo sarà presto: forse entro l'anno.

Certo, questa è solo una speculazione basata sulle informazioni che abbiamo in questo momento - potrebbe anche essere tra 18 mesi prima che iniziamo a vederne i risultati. D'altra parte, potrebbe anche essere tra un minimo di sei mesi.

In ogni caso, ci stiamo avvicinando sempre di più a un'esperienza di testo migliore, più unita e complessivamente superiore ... su Android, comunque.

I commenti verranno pubblicati dopo un controllo da parte dei moderatori. Grazie.