mercoledì 25 luglio 2018

AMAZON E GOOGLE STANNO CONQUISTANDO L'INDUSTRIA SMARTHOME

Amazon e Google stanno conquistando l'industria Smarthome

Mentre il settore smarthome è pieno di start-up e piccole aziende, il mercato dei grandi è sempre più controllato da Amazon e Google.

Naturalmente, ci sono ancora molti pesci nel mare degli Smarthome, ed è abbastanza facile supportare le aziende più piccole, specialmente quando si tratta di dispositivi di nicchia come sensori o telecamere PoE. Tuttavia, quando si tratta di prodotti smarthome come termostati, webcam Wi-Fi e assistenti vocali (ad esempio dispositivi destinati al mercato mainstream), Amazon e Google ne hanno bloccato molti.

Cosa possiedono Amazon e Google

Cosa possiedono Amazon e Google

Sia Amazon che Google hanno il pezzo più grande della torta smarthome di quanto si possa pensare.

Prima di tutto, Amazon possiede Ring, la società di videocitofoni che per prima ha guadagnato grande seguito su Shark Tank e ora ha una linea di telecamere Wi-Fi focalizzate sulla sicurezza e persino un sistema di sicurezza. Amazon possiede anche Blink, che rende le webcam Wi-Fi alimentate a batteria.

Oltre alle recenti acquisizioni, Amazon ha anche investito in una manciata di altre società smarthome, tra cui Ecobee, Luma, Rachio e Scout Alarm. E naturalmente Amazon ha una sua linea più piccola di prodotti smarthome, come Cloud Cam, Fire TV Cube e una serie di diversi modelli Echo che possono essere utilizzati per controllare a voce tutti gli altri dispositivi smarthome.

Per quanto riguarda Google, possiedono Nest, cil famigerato Termostato Nest. Tuttavia, a differenza di Ecobee (un concorrente diretto del termostato Nest), Nest è diventato più di una semplice azienda di termostati intelligenti. Offrono anche una manciata di modelli di webcam Wi-Fi, un videocitofono, un rilevatore di fumo intelligente, un sistema di sicurezza e una serratura intelligente sviluppata in collaborazione con Yale. In altre parole, Nest è cresciuta dalle sue radici di termostato intelligente per diventare una potente società di smarthome, e probabilmente continueranno a crescere.


Come Amazon, Google dispone anche della propria linea di assistenti vocali di Google Home che puoi utilizzare per controllare i tuoi dispositivi smarthome. Mentre altre aziende si sono dilettate in assistenti vocali, tra cui Apple, Samsung e Microsoft, Alexa e Google Assistant di Amazon sono davvero le uniche due grandi che hanno conquistato spazio in questo nuovo mercato.

Quindi, cosa significa tutto questo per te?

Anche se potrebbe non sembrare un grosso problema che alcuni o la maggior parte dei tuoi prodotti smarthome siano di proprietà di Amazon o Google (o di una combinazione di entrambi), c'è un problema lampante di cui tenere conto: la compatibilità.

Amazon e Google sono nel bel mezzo di una lotta tra loro, tanto che Amazon non vende molti prodotti hardware di Google, e l'app YouTube non si trova da nessuna parte sui dispositivi Fire TV di Amazon o su dispositivi Echo come Echo Show e Echo Spot (per non parlare del fatto che Amazon Prime Video non è disponibile per Google Chromecast).

Fondamentalmente, la maggior parte delle cose fatte da Amazon non funzionerà con i prodotti Google, e molte cose fatte da Google non funzioneranno con i prodotti Amazon. Questo vale doppiamente per i dispositivi smarthome, il che mette gli utenti in difficoltà se combinano dispositivi smarthome sia con Amazon che con Google.


Ovviamente, l'incompatibilità tra i produttori è estremamente comune nel settore smarthome, ma almeno c'è la possibilità che le aziende più piccole lavorino insieme alla fine. Mentre Amazon e Google probabilmente non lo faranno mai.

E questo è un grosso problema, perché ogni prodotto smarthome sul mercato sta diventando sempre più parte di uno di questi due ecosistemi: Nest ha una gamma completa di prodotti smarthome e sono strettamente integrati con Google Assistant per il controllo vocale. Con Amazon, i famosi prodotti di Ring, Blink e dispositivi smarthome di Amazon funzionano senza intoppi con Alexa. Ciò significa che se vuoi andare all-in su Nest, non hai altra scelta che utilizzare l'Assistente Google. E se vuoi usare uno dei dispositivi di Amazon, sei un pò bloccato con Alexa.

I commenti verranno pubblicati dopo un controllo da parte dei moderatori. Grazie.