lunedì 23 luglio 2018

LE PRIME ANTENNE 5G DI QUALCOMM SONO ARRIVATE

Le prime antenne 5G di Qualcomm sono qui: ecco cosa devi sapere

Oggi, Qualcomm ha annunciato ufficialmente le prime antenne da 5G millimetriche e sub-6GHz per dispositivi mobili. Queste antenne aiuteranno a portare il 5G nella realtà, e le vedremo presto nei dispositivi mobili, entro la fine del 2018.

Prima di andare avanti, parliamo prima di questa onda millimetrica (mmWave) è perché questa tecnologia potrebbe essere così innovativa.

Il termine onda millimetrica rappresenta lo spettro radio tra 24 e 300 GHz. Questo spettro è ancora molto sottosviluppato e ha una lunghezza d'onda incredibilmente corta, il che significa che la velocità di trasmissione di questo spettro è molto più alta dello spettro della rete cellulare tradizionale.

Lunghezza d'onda

Se ti ricordi dalle lezioni di fisica delle scuole superiori, la lunghezza d'onda di un'onda radio è la distanza tra i suoi picchi o le sue creste. Con una lunghezza d'onda estremamente corta come quella della tecnologia ad onde millimetriche, i dati possono essere trasferiti ad una velocità molto più elevata per aumentare notevolmente la larghezza di banda di un segnale.

La lunghezza d'onda corta della tecnologia a onde millimetriche significa che quasi non viaggia fino alle tradizionali onde per i cellulari. Per superare questo problema, Qualcomm ha sviluppato una tecnica chiamata beam forming. La formatura del raggio utilizza più segnali mmWave diversi per concentrare il segnale in un fascio focalizzato, ottenendo un segnale molto migliore per il dispositivo.

Il raggio concentrato utilizza più segnali mmWave

Pensa a una singola onda millimetrica come un proiettore. Quando si allontana dal proiettore si perde luminosità, ma se si hanno più proiettori a onde millimetriche puntati su un'unica fonte da direzioni diverse, la luce diventa molto più concentrata al centro. Questo rende il segnale molto più forte e molto più pulito, che è il fattore principale per la velocità del segnale.

Questi raggi vengono emessi dai nodi di piccole celle montati su pali della luce e altri oggetti e rimbalzano sulle superfici nell'ambiente per poi atterrare sul telefono. Tuttavia, affinché il modem Snapdragon X50 acquisisca effettivamente il segnale, è necessario posizionare speciali antenne radio nel telefono. Quelle antenne sono ciò che Qualcomm ha annunciato oggi.

Nuove antenne 5g Qualcon Snap Dragon

Le antenne da 5G millimetriche di Qualcomm saranno annidate in punti diversi del dispositivo: tre sui lati dello smartphone e quattro sul tuo hotspot mobile. L'onda millimetrica non può effettivamente attraversare molti materiali, quindi ottenere un segnale da un nodo di piccole celle al tuo dispositivo richiede 5G di piccole celle che inviano un numero di raggi o segnali concentrati, quindi alcuni colpiscono il tuo telefono o il tuo hotspot mobile.

Questi raggi possono rimbalzare sugli oggetti nell'ambiente. Con un numero sufficiente di raggi irradiati in una piccola area, il tuo telefono o il tuo hotspot dovrebbero essere in grado di acquisire un numero maggiore di onde contemporaneamente.

Con l'impossibilità di passare attraverso oggetti come i segnali mobili tradizionali, questo potrebbe far apparire il 5G inefficiente, ma Qualcomm ha sviluppato una soluzione alternativa. Poiché questa nuova tecnologia riprende un segnale concentrato sotto forma di raggio, il dispositivo è in grado di inviare un raggio di caricamento equivalente nella stessa direzione, nella piccola cella. Questo processo avviene ogni millisecondo, quindi il tuo telefono e la piccola cella saranno in grado di ri-triangolare la tua posizione mentre ti sposti. Questo è stato testato in una serie di ambienti, tra cui una macchina in movimento lungo una superstrada.


Poiché il segnale è così concentrato, Qualcomm può passare una quantità esageratamente grande di dati attraverso il raggio. In questo momento la velocità massima teorica dei dati è di circa 5 Gbps, ma Qualcomm afferma che possiamo aspettarci flussi da 10, 15 e anche 20 Gbps nelle prossime due generazioni. Con il tipico degrado della rete e condivisione del segnale, l'utente medio dovrebbe vedere una media di circa 1,4 Gbps durante questa prima generazione.

Questo tipo di velocità dati potrebbe aprire un mondo completamente nuovo al computing, come l'elaborazione di pesanti carichi di lavoro computazionali off-chip e il trasferimento dati sul dispositivo. Dalla tecnologia VR full-resolution completamente wireless alla codifica video ad alta definizione, questa tecnologia potrebbe rendere il tuo telefono una scheggia in confronto al nostro laptop!

Confronto velocita mobile e laptop

Mentre Qualcomm non ha potuto confermare nulla di ufficiale, probabilmente vedremo computer portatili da 5G mmWave basati su Snapdragon che raggiungeranno gli scaffali dei negozi nei prossimi due anni. L'edge computing lato server, abbinato all'elevata durata della batteria dei laptop basati su Snapdragon, potrebbe rendere i notebook veramente sottili e leggeri con prestazioni desktop davvero una realtà.

Poiché la tecnologia mmWave 5G richiede un'alta densità di piccole celle per funzionare, i dispositivi mobili saranno in grado di ricorrere alla tecnologia sub 6GHz 5G in caso di un segnale di mmWave 5G scadente. Mentre questa tecnologia non sarà in grado di fornire la velocità media di 1,4 Gbps di mmWave, gli utenti possono aspettarsi circa 490 Mbps, superando di gran lunga le velocità offerte nei dispositivi 4G di oggi. I dispositivi saranno ancora in grado di utilizzare LTE gigabit se non riescono a connettersi a reti sub-6GHz, che dovrebbero offrire velocità migliori a causa della minore congestione e dell'uso più efficiente delle onde radio.

Mentre parliamo della tecnologia 5G da un certo numero di anni, finalmente inizieremo a vederla in azione quest'anno. Qualcomm dice che dovremo aspettarti hotspot Wi-Fi mobili abilitati per 5G prima della fine del 2018. I telefoni inizieranno ad adottare la tecnologia nella prima metà del 2019.

I commenti verranno pubblicati dopo un controllo da parte dei moderatori. Grazie.