domenica 26 agosto 2018

FINALMENTE È DI NUOVO CONVENIENTE ACQUISTARE LE SCHEDE GRAFICHE

Le schede grafiche con la quasi foine dei Bitcoin vengono venture a prezzi quasi stracciati!

È stato un pò coinvolgente essere un giocatore di PC nell'ultimo anno o giù di lì. I minatori di criptovaluta si sono mangiati tutte le schede grafiche in un mercato già piuttosto di nicchia, spingendo i prezzi delle GPU di fascia alta alle stelle. Questo è per fortuna finito.

Sei mesi fa, abbiamo scritto di come questo strano cambiamento nel mercato rendesse più economico l'acquisto di un PC da gioco prefabbricato piuttosto che costruirne uno per la prima volta... beh, praticamente per sempre. La buona notizia è che le cose stanno finalmente cambiando. Con la bolla dei Bitcoin che è ufficialmente esplosa (ed i giornalisti tecnologici ovunque gioiscono per non dover più spiegare la crittografia a blockchain), la richiesta artificialmente elevata di potenti schede grafiche è crollata ed i prezzi stanno tornando ai loro normali livelli quasi di MSRP (manufacturer’s suggested retail price, prezzo di vendita suggerito dal fabbricante).

La cattiva notizia è che se si desidera la migliore offerta, bisogna aspettare un altro paio di mesi per acquistare una nuova GPU.

Andamento dei Bitcoin nel 2018

I numeri puntano tutti a Bitcoin e ai suoi fratelli Altcoin che stanno per uscire. Da un massimo di quasi 20.000 $ per 1 BTC a gennaio a poco più di 6000 oggi, la criptovaluta ha perso due terzi del suo valore. Un sacco di persone che hanno investito in questa valuta adesso sono in un profondo buco.

Da non dimenticare: il processo cumulativo di "mining" per le nuove monete digitali diventa più lento e più dispendioso di risorse con il passare del tempo e più monete vengono "create", indipendentemente dal prezzo di mercato delle monete stesse. In breve, mentre le criptovalute sono ad una frazione del loro valore precedente, il costo di crearle quando si calcola l'elettricità e l'hardware del computer sta aumentando. Non ci vuole un genio finanziario per capire perché gli investitori ora stanno evitando l'intero settore. NVIDIA ha detto tanto in un recente rapporto finanziario trimestrale.




Potresti pensare che i fornitori di schede grafiche NVIDIA e AMD e i loro partner di produzione siano sconvolti da questa deflazione del mercato della criptovaluta, ma non è così. I giocatori di PC rappresentano una buona parte delle vendite di entrambe le società, ma c'è una quantità molto maggiore da vendere in componenti a produttori di PC come Dell e produttori di console come Sony.

Considera che PlayStation 4 e Xbox One utilizzano entrambe l'architettura APU combinata del processore AMD, e il Nintendo Switch utilizza il chip mobile Tegra X1 di NVIDIA, che ha quasi 100 milioni di unità solo per questa generazione. Console, laptop e desktop prefabbricati rappresentano una fonte di profitto affidabile e per lo più prevedibile. Ma per abbassare i prezzi durante la corsa alle schede grafiche per il mining di criptovalute, NVIDIA e AMD avrebbero dovuto espandere rapidamente le loro capacità di produzione, superando di gran lunga il loro output standard per le vendite ai produttori di PC e ai giocatori. Ciò li avrebbe resi estremamente vulnerabili è l'avere esposto il fianco ai Bitcoin con i risultati che stiamo vedento.

Andamento dei prezzi delle scheda grafiche GPU GRX 1060 Gaming

Il crollo della domanda di schede grafiche comporta vantaggi per i giocatori in diversi modi. In primo luogo e più ovviamente, il prezzo delle GPU di fascia alta sta diminuendo quasi alla stessa velocità di quando è cresciuto alla fine dello scorso anno. Prendete ad esempio la GTX 1070 di NVIDIA: in genere, le schede x70 della società sono un investimento piuttosto buono per un giocatore PC, con un prezzo premium di circa € 400-450 giustificato dal sapere che saranno in grado di giocare gli ultimi giochi per diversi anni. Durante la parte più prominente del boom Bitcoin, questa MSI GTX 1070 ha raggiunto i 819 € su Amazon, abbastanza per comprare un GTX xx80 Ti molto più potente durante un tempo più tipico nel ciclo dell'hardware. Ora quella stessa GPU è tornata al suo solito prezzo di vendita di € 400.

Successivamente, ora c'è una quantità relativamente considerevole di schede grafiche nel mercato dell'usato. Ora puoi trovare una GTX 970, abbastanza potente da gestire i giochi più recenti a 1080p e 60FPS, per circa 150-200 €. Lo stesso vale per la precedente GPU Premium di AMD, la RX 580.

Potresti esitare a comprare una GPU che avrebbe potuto far parte di un impianto di per il mining di Bitvoin a sei teste in una vita precedente, ma trovare una scheda di seconda mano da un minatore di criptovalute non è rischioso come potresti pensare. Finché le ventole funzionano e il firmware non è stato alterato, potrebbe anche essere più in forma di una tipica GPU discreta. Un giocatore occasionale può trarne enorme risparmio e vantaggi.

Una nuova generazione di GPU la Serie GTX dovrebbe iniziare la competizione e abbassare i prezzi delle vecchie carte.

E questo calo della domanda di carte di fascia alta non poteva arrivare in un momento migliore. Il mese prossimo NVIDIA inizierà a spedire le prime schede grafiche super-costose nella sua tanto attesa serie RTX . Con AMD che spinge la sua linea RX Vega di nuova generazione, vedremo un classico punch-out tra le due società per la fascia più alta del mercato. Ciò significa che la domanda e i prezzi dell'ultima generazione di schede GeForce e Radeon dovrebbero crollare bruscamente alla fine di quest'anno, dato che NVIDIA e AMD rilasciano nuovi modelli e regolano i propri MSRP per cercare di comprimersi a vicenda. Dato che i giochi per PC sono un pò stretti in termini di tecnologia grafica dal momento che siamo nel mezzo dell'attuale generazione di console, queste vecchie schede sono ancora più abbastanza potenti da offrire prestazioni di gioco per PC eccezionali.

In questo momento è un ottimo momento per costruire un nuovo PC, con Intel e AMD che probabilmente non introdurranno cambiamenti radicali alla loro architettura CPU e i prezzi per lo storage SSD caleranno come una roccia. I prezzi della RAM gonfiati a causa del boom del mercato della memoria mobile sono un pò fiacchi, ma questo è compensato da occasioni in altre aree. I prezzi delle GPU sono costanti, ma se puoi aspettare che i primi utenti eliminino le ultime schede NVIDIA RTX, troverai ottimi affari sia nei mercati nuovi che in quelli usati alla fine del 2018.

I commenti verranno pubblicati dopo un controllo da parte dei moderatori. Grazie.