martedì 27 agosto 2019

COME PULIRE IL FORNO ELETTRICO DI CASA

Come pulire il forno elettrico o gas di casa

Il forno sia esso elettrico che a gas è uno degli elettrodomestici di casa tra i più utilizzati in assoluto. Oggetto indispensabile ed utilissimo ovviamente ma purtroppo si sporca, si incrosta e riempie le sue pareti di unto con grande facilità.

Come fare a tenere pulito il forno a gas o elettrico

I rimedi ed i prodottiper pulire il forno sia elettrico che a gasa sono molteplici: sia con prodotti chimici già pronti o con metodi di pulizia arrangiandosi con ciò che si ha a casa, come sale, ammoniaca, aceto, panno carta o simili....

Rimedi casalinghi per la pulizia del forno

  • Foglio di alluminio
    Stai cuocendo le lasagne fritta o in casseruola? Fai in modo che lo sgocciolamento di olio di cottura vada sul fondo del forno posizionando un foglio o due di alluminio alimentare per fornisulla griglia sottostante. Attenzione: Non sul fondo del forno perchè potrebbe provocare un incendio!
  • Ammoniaca
    Ecco un modo praticamente semplice per pulire un forno elettrico: Innanzitutto, accendi il forno, lascialo riscaldare fino a 150°C, quindi spegnilo. Posiziona una piccola ciotola contenente 1/2 tazza di ammoniaca per la pulizia dei forni sul ripiano superiore e una grande padella di acqua bollente sul ripiano inferiore. Chiudi la porta del forno e lasciala riposare per una notte. La mattina dopo, togliete il piatto e la padella. Quindi puliscilo usando l'ammoniaca e qualche goccia di detersivo per piatti diluito in un litro di acqua calda - anche il vecchio grasso bruciato vecchio dovrebbe essere rimosso immediatamente.
    Avvertenza: non utilizzare questo metodo di pulizia con un forno a gas a meno che le spie luminose non siano spente e le linee del gas principali siano chiuse. Prendi lo sporco cotto dalle griglie del forno disponendolo su un vecchio asciugamano in una grande vasca da bagno. Riempi la vasca con acqua calda e aggiungi 1/2 tazza di ammoniaca. Lasciare riposare le griglie del forno per almeno 15 minuti, quindi rimuovi, risciacqua e pulisci il tutto con cura.
  • Carta di giornale
    Potrebbero chiamarlo forno autopulente, ma quando hai finito di pulirlo, devi sempre fare i conti con la pulizia di quel residuo di cenere. Non sprecare un rotolo di carta da cucina sulle superfici del forno; puliscilo con alcuni fogli di giornale inumidito e sgualcito.
  • sale
    La prossima volta che il cibo bolle nel tuo forno, non dargli la possibilità di cuocere, raffreddare ed indurirsi! Metti un pò di sale fino sullo sporco del forno mentre è ancora liquido. Quando il forno si raffredda, sarai in grado di pulire la fuoriuscita del liquido con un panno. La stessa tecnica funziona per versamenti sul piano cottura. Il sale inoltre rimuoverà gli odori e, se desideri aggiungere un profumo gradevole, mescola un pò di cannella con il sale.
  • Aceto
    Quando hai finito di cuocere, pulisci gli schizzi di grasso dal piano cottura, dalle pareti del forno, dalla cappa aspirante e dal piano di lavoro circostante lavandoli con una spugna imbevuta di aceto bianco non diluito. Utilizza un'altra spugna da cucina imbevuta di acqua fredda del rubinetto per risciacquare, quindi asciuga con un panno morbido multiuso.

    Pulisci e togli quel grasso annerito e cotto dalla padella ammorbidendolo con una soluzione di 1 tazza di aceto di mele e 2 cucchiai di zucchero. Applica il composto mentre la padella è ancora calda e lasciarlo riposare per circa un'ora. Quindi vedrai con stupore come il sudiciume scivola via dalle superfici del forno con un leggero strofinamento.

    Hai una piastra calda che assomiglia di più a una vaschetta per il grasso? Rimettilo in forma lavandolo con una spugna imbevuta di aceto bianco.Previeni gli accumuli di grasso nel forno pulendo l'interno con uno straccio o una spugna imbevuti di aceto bianco almeno una volta alla settimana. Lo stesso trattamento elimina il grasso dalle griglie delle stufe a gas.

I prodotti già pronti per pulire il forno