domenica 6 settembre 2020

PERCHÈ LE FOTOCAMERE MIRRORLESS NON SONO PIÙ PICCOLE DELLE RIFLEX?

Perché le fotocamere mirrorless non sono più piccole delle reflex?

La fotocamera mirrorless è stata originariamente annunciata come l'alternativa più piccola, leggera e conveniente alla DSLR. Tuttavia, se guardi le ultime fotocamere mirrorless di Canon, Nikon e (in misura minore) Sony, non hanno funzionato davvero. Vediamo perché.

La nuova fotocamera mirrorless di punta di Canon, EOS R5, pesa poco meno di 480 grammi e misura 135,8 x 98,3 x 84,4 mm. La DSLR equivalente più vicina dell'azienda, la 5D Mark IV, pesa 800 gr e misura 7.62 x 14.99 x 11.68 cm. Anche se c'è sicuramente una differenza e l'R5 è più leggera e più piccola (nella maggior parte delle dimensioni), non è esattamente giorno e notte. Quindi, ovviamente, devi anche aggiungere una lente.
Canon EOS R5
La Canon EOS R5 non è una piccola fotocamera dopo aver aggiunto un obiettivo.
Se si inserisce un obiettivo RF 24-105 mm f / 4 L IS USM sulla R5 e un obiettivo EF 24-105 mm f / 4 L IS II sulla 5D, il loro peso totale aumenta. Sentirai la differenza se li tieni entrambi contemporaneamente. Tuttavia, nessuno dei due è particolarmente leggero, in effetti sono abbastanza simili.

Ma ecco il vero kicker: RF 24-105 e EF 24-105 sono obiettivi di dimensioni e prestazioni simili. Uno dei maggiori vantaggi delle fotocamere mirrorless è che utilizzano attacchi per obiettivi nuovi di zecca, in modo che i produttori possano realizzare obiettivi ancora migliori.

Il sostituto mirrorless per l'incredibilmente popolare obiettivo EF 24-70 f / 2.8 L II USM è l'RF 28-70 f / 2.0 L USM.

Come siamo finiti qui?

Decisioni sulla produzione di Canon e Nikon

Il motivo principale per cui le fotocamere mirrorless non sono più piccole e più leggere è semplice: Canon e Nikon non volevano che lo fossero. Approfondiremo il motivo più tardi, ma prima, una breve lezione di storia.

Le piattaforme DSLR di Canon e Nikon sono, in termini tecnologici, antiche. Canon ha lanciato l'attacco EF nel 1987, mentre i primi obiettivi con attacco F Nikon sono stati rilasciati nel 1959. Questa è fondamentalmente preistoria.
Questa EOS 620 di 30 anni funziona ancora con obiettivi Canon nuovi di zecca.
Sebbene Canon e Nikon abbiano sfruttato al meglio le loro piattaforme per obiettivi, ora hanno raggiunto dei limiti fisici per potersi spingere oltre. Canon probabilmente avrebbe voluto rilasciare quel mostruoso RF 28-70 f / 2 che abbiamo menzionato sopra per le sue DSLR.

Tuttavia, a causa del design dell'attacco dell'obiettivo, l'azienda non è stata in grado di produrre un obiettivo equivalente. Canon è stata "limitata" a 24-70 mm f / 2.8 per decenni.

Quando è stato il momento di progettare un nuovo attacco per obiettivo per le loro fotocamere mirrorless di punta, Canon e Nikon semplicemente non hanno scelto di diventare più piccole, sono diventate più grandi. Rimuovendo lo specchio, sono stati in grado di ridurre la distanza tra l'obiettivo e il sensore, migliorando la qualità dell'immagine. L'ampliamento della montatura ha permesso di realizzare obiettivi con aperture più ampie.

Ora hanno più opzioni per innovare, il che significa obiettivi più grandi e super performanti.



In teoria, Canon e Nikon (e, prima di loro, Sony) avrebbero potuto progettare attacchi per obiettivi più piccoli, ma ciò li avrebbe limitati ulteriormente.

Questo ci porta al prossimo motivo per cui le fotocamere mirrorless sono ancora così grandi.

La dimensione delle lenti


Sebbene le fotocamere ricevano molta attenzione, sono gli obiettivi che svolgono la maggior parte del duro lavoro nella fotografia. Un grosso problema per i produttori che cercano di rimpicciolire i materiali, sono le leggi della fisica.

Un sensore per fotocamera full frame è standardizzato da un pezzo di pellicola da 35 mm. Sono 36 x 24 mm e questo non può essere cambiato. Certo, ci sono sensori di immagine più piccoli, come quelli utilizzati negli smartphone e nelle fotocamere APS-C, ma hanno tutta una serie di compromessi.

I settori della fotografia amatoriale e professionale di fascia alta sono costruiti attorno allo standard 35 mm e questo include gli obiettivi.

La relazione tra la lunghezza focale di un obiettivo e le dimensioni del sensore influisce sull'aspetto delle fotografie. Su una fotocamera full frame, gli obiettivi grandangolari hanno lunghezze focali inferiori a circa 40 mm, mentre i teleobiettivi hanno una lunghezza focale maggiore di circa 70 mm. Al centro ci sono le normali lenti, che forniscono una prospettiva simile a quella dell'occhio umano.

La lunghezza focale di un obiettivo, tuttavia, è una proprietà fisica di una lente. Un obiettivo con una lunghezza focale di 100 mm non deve necessariamente essere lungo 100 mm, ma sarà in quel range.

Teleobiettivo mirrorless
Anche se elimineremmo un piccolo specchio non renderebbe questa configurazione molto più leggera!
Finché i produttori di fotocamere si impegnano a realizzare una fotocamera full frame, si impegnano anche a garantire che gli obiettivi siano di una certa dimensione (abbastanza pesante). Ci sono piccoli risparmi che possono essere realizzati utilizzando materiali più leggeri o design più compatti. Tuttavia, non è possibile che un obiettivo zoom 24-70 mm sia molto più piccolo di quanto non sia attualmente e sia ugualmente valido.

Poiché gli obiettivi devono essere di una certa dimensione, lo fanno anche le fotocamere. Ecco perché la fotocamera mirrorless full-frame più leggera di Canon, la RP, pesa ancora 485 grammi, circa 2/3 del peso dell'ammiraglia R5.

Anche le fotocamere più economiche e leggere devono ancora funzionare con gli stessi obiettivi.

Il declino del mercato delle fotocamere di consumo

Vendita fotocamere contro smartphone
Finora ci siamo concentrati sulla fascia alta del mercato delle fotocamere perché questa è la parte che offre più speranza ai produttori.

Dal 2010, le vendite mondiali di fotocamere digitali sono diminuite dell'87%, da 121,5 milioni a 15,2 milioni. Gli smartphone hanno rubato il business delle fotocamere di fascia bassa, incentrato sui consumatori.

Poiché quasi tutti coloro che desiderano una fotocamera piccola, leggera e facile da trasportare ne hanno già una in tasca, non ci sono molti incentivi per i produttori a sviluppare un prodotto concorrente.

Gli specchi non sono mai stati così grandi


Una parte della discussione sulle dimensioni e sul peso della fotocamera che si perde un pò è che gli specchietti nelle reflex digitali non sono mai stati così grandi in primo luogo. Occupano un pò di spazio (motivo per cui le fotocamere mirrorless hanno dimensioni leggermente inferiori), ma non sono mai state particolarmente pesanti. Il sensore, l'elettronica, la batteria, lo schermo LCD, il mirino, lo slot per scheda SD, l'attacco dell'obiettivo e così via sono ancora tutti lì.

Inoltre, come abbiamo spiegato in precedenza, le dimensioni e il peso risparmiati, i produttori hanno utilizzato montature per obiettivi più avanzate. È lo stesso motivo per cui la rimozione dei jack delle cuffie dai telefoni non ha portato a telefoni più piccoli e leggeri, ma piuttosto a telefoni più avanzati.

Esistono piccole fotocamere mirrorless?

Se vuoi davvero una fotocamera piccola, leggera e mirrorless, sei fortunato! Esistono, semplicemente non sono prodotti di punta per la maggior parte dei marchi. Questo perché i compromessi richiesti per realizzarli non si prestano a grandi schede tecniche.

Canon, ad esempio, ha la linea EOS M di fotocamere mirrorless APS-C. La linea Alpha di Sony include anche molti modelli APS-C. Sfortunatamente, poiché questi utilizzano lo stesso attacco dell'obiettivo delle fotocamere full frame, la maggior parte degli obiettivi è ancora piuttosto grande.

Tuttavia, la linea M di telemetri mirrorless di Leica è compatta quanto una fotocamera full frame.