venerdì 24 gennaio 2020

WI-FI 6E COS'È E LA DIFFERENZA CON IL WI-FI 6

Wi-Fi 6E: cos'è e in cosa differisce dal Wi-Fi 6?

I nuovi dispositivi Wi-Fi 6 stanno finalmente arrivando sul mercato e ne vedremo sempre di più nel corso del 2020. Gli utenti che hanno iniziato ad usarlo segnalano che sembra esserci qualcosa di nuovo nel Wi-Fi 6E, che promette di ridurre ancora di più la congestione Wi-Fi.

Che cos'è il Wi-Fi 6E?

Il Wi-Fi 6 e le generazioni precedenti versioni Wi-Fi utilizzano le bande radio da 2,4 GHz e 5 GHz. Un dispositivo Wi-Fi 6E invece è anche in grado di funzionare sulla banda 6 GHz.

Lo spettro a 6 GHz dovrebbe funzionare in modo simile al WiFi 6 a 5 GHz ma offre canali aggiuntivi non sovrapposti. Come afferma Wi-Fi Alliance, Wi-Fi 6E consente "14 canali aggiuntivi a 80 MHz e 7 canali aggiuntivi a 160 MHz". Questi canali non si sovrappongono tra loro, il che contribuirà a ridurre la congestione, in particolare nelle aree in cui molti delle reti attuali funzionano.

Tutti i devices che comunicano sullo spettro 6 GHz sarebbero anche dispositivi Wi-Fi 6. Non ci sarebbero dispositivi più vecchi che utilizzano standard come il Wi-Fi 5 (802.11ac). Tutti i dispositivi sui canali a 6 GHz parleranno la stessa lingua e potranno utilizzare le nuove funzionalità di riduzione della congestione del Wi-Fi 6.

In altre parole, Wi-Fi 6E è Wi-Fi 6 noto anche come 802.11ax oltre 6 GHz.

Wi-Fi 6E è in attesa di regolamentazione dagli enti preposti

Se 6 GHz è così utile, perché gli standard Wi-Fi esistenti non lo utilizzavano già da prima? Perchè non potevano. Gli enti di regolamentazione non hanno consentito al Wi-Fi di utilizzare la banda a 6 GHz, riservandola invece per altri scopi.

Nell'ottobre 2018, la Federal Communications Commission degli Stati Uniti ha proposto di offrire lo spettro a 6 GHz per il Wi-Fi e altri usi "senza licenza". Questa modifica non è effettivamente avvenuta che a partire da gennaio 2020, quindi i dispositivi Wi-Fi 6E non possono ancora essere lanciati negli Stati Uniti. Tuttavia, il presidente della FCC Ajit Pai afferma che la FCC intende offrire questo spettro per il Wi-Fi e altri servizi senza licenza.

Il Wi-Fi oltre 6 GHz richiede nuovi dispositivi

I dispositivi Wi-Fi 6E saranno retrocompatibili con Wi-Fi 6 e precedenti standard Wi-Fi. Ma, per sfruttare questi nuovi canali a 6 GHz in Wi-Fi 6E, dovremo utilizzare i dispositivi che lo supportano. In altre parole, utilizzeremo il Wi-Fi 6E solo dopo aver accoppiato un dispositivo client abilitato Wi-Fi 6E (come un laptop o uno smartphone) e un punto di accesso abilitato per WI-Fi 6E.

Ad esempio, anche se hai dei dispositivi Wi-Fi 6 e un router abilitato Wi-Fi 6E, nessuno dei tuoi dispositivi comunicherà tramite Wi-Fi 6E. Utilizzeranno tutti il Wi-Fi 6 sui tipici canali da 5 GHz o 2,4 GHz.

Non stiamo ad attendere il Wi-Fi 6E

Negli svariati campi della tecnologia, c'è sempre qualcosa di nuovo all'orizzonte. Per il Wi-Fi in questo momento, questo è il Wi-Fi 6E. Alcuni dispositivi Wi-Fi 6, come router, laptop, smartphone, sono già in vendita. Molti altri saranno rilasciati nel corso del 2020. Wi-Fi 6 non è un aggiornamento estremo in termini di velocità, ma porterà a un Wi-Fi più veloce insieme a una minore congestione wireless e forse anche a prolungare la durata della batteria per i tuoi dispositivi.

Nel frattempo, il Wi-Fi 6E non è ancora arrivato. Non esiste una scadenza definita per la modifica delle normative, che consentirà a questi dispositivi di entrare nel mercato. Anche dopo aver acquistato dispositivi abilitati per Wi-Fi 6E, il vantaggio principale sarà una riduzione della congestione attraverso canali wireless aggiuntivi. Questo è il grande obiettivo a lungo termine, ma non pensiamo che valga la pena resistere se stai pensando di passare a dispositivi Wi-Fi 6.

Ma non correre a comprare Wi-Fi 6

Ovviamente, non devi necessariamente esaurirti e acquistare un nuovo router abilitato per Wi-Fi 6 oggi. La maggior parte dei dispositivi che probabilmente sono in circolazione non supportano ancora il Wi-Fi 6.

Ad esempio, i modelli iPhone 11 di Apple supportano il Wi-Fi 6, ma i modelli iPhone precedenti non lo fanno. Anche i nuovi modelli MacBook Pro di Apple rilasciati alla fine del 2019 non includono il supporto Wi-Fi 6. I nuovi telefoni Samsung di fascia alta come il Galaxy S10 dispongono di hardware Wi-Fi 6, ma la maggior parte dei telefoni Android no. Solo una manciata di laptop per PC supporta il Wi-Fi 6. È molto presto per il Wi-Fi 6.

C'è una buona probabilità che, nei prossimi anni, i nuovi dispositivi che acquisteremo avranno sempre più Wi-Fi 6. Ma probabilmente non otterrai Wi-Fi 6E su quei dispositivi.

Potrebbe interessarti anche: